HMV, 40 milioni di sterline dai fornitori per affrontare il Natale

HMV, 40 milioni di sterline dai fornitori per affrontare il Natale

La catena inglese di negozi di entertainment HMV, che vende Cd, libri, videogiochi, Dvd e Blu-ray ma anche smartphone, tablet, cuffie e diffusori, è in crisi da parecchio tempo, come quasi tutte le insegne commerciali che hanno costruito il loro business sul presidio "fisico"delle maggiori strade dello shopping urbane (i dati aggiornati a ottobre indicano un calo semestrale del fatturato del 13,5 %, anche se il disavanzo di gestione si è ridotto da 50 a 36,1 milioni di sterline). Tanto che  per permetterle di affrontare con i necessari assortimenti e relativa tranquillità la cruciale stagione natalizia, che vale normalmente almeno un quinto del fatturato annuo, le case discografiche e gli altri principali fornitori hanno deciso di finanziarla e concederle credito per oltre 40 milioni di sterline, garantendosi in tal modo uno degli sbocchi commerciali principali sul territorio britannico.

La notizia arriva dal quotidiano Telegraph, secondo cui gli accordi in corso tra HMV e i suoi fornitori prevedono un accesso ampliato ai cataloghi di musica e film e il pagamento in conto vendita, ovvero soltanto della merce effettivamente venduta al consumatore finale.

Recentemente, HMV è stata costretta a rinunciare ai suoi investimenti nel settore della musica dal vivo, cedendo il gruppo MAMA (che gestisce locali come il Forum, il Borderline e il Jazz Cafè di Londra) al team di management guidato dall'amministratore delegato Dean James. Sul fronte dell'entertainment retail, secondo recenti statistiche pubblicate da Kantar Worldpanel, occupa ancora il secondo posto nel Regno Unito alle spalle di Amazon ma con una quota di mercato ridottasi dal 16,7 al 16,1 per cento, pur conservando la leadership nella vendita di Dvd e Blu-ray.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.