Concerti, 12/12/12 a New York: ecco com'è andata. La scaletta

Concerti, 12/12/12 a New York: ecco com'è andata. La scaletta

Due miliardi di persone: tante, secondo i produttori della serata, avrebbero potuto seguire - grazie anche ai servizi di streaming online - la serata che ieri sera ha raccolto al Madison Square Guarden di New York il gotha del rock mondiale per 12/12/12, evento nato per raccogliere fondi da devolvere alla fondazione newyorchese Robin Hood Foundation, organizzazione impegnata nell'assistenza alle popolazioni colpite lo scorso mese di ottobre dall'uragano Sandy, il ciclone post-tropicale che si abbatté sulla costa orientale degli Stati Uniti mietendo oltre 250 vittime in sette diversi Paesi tra il Golfo del Messico e New York.

Ad aprire la serata è stato ovviamente il "padrone di casa" Bruce Springsteen, che insieme alla sua E Street Band ha proposto ai fortunati presenti "Land of hope and dreams", "Wrecking ball", "My City of ruins" e "Born to run" insieme al "vicino di casa" Bon Jovi, al quale - più tardi - restituirà il favore intervenendo sulla sua "Who says you can't go home".

"Questo potrebbe essere il più grande raduno di anziani musicisti inglesi mai tenuto al Madison Square Garden", ha scherzato Mick Jagger, aprendo il set dei Rolling Stones, che da Sandy fu colpito (quasi) direttamente (il suo appartamente newyorchese fu completamente allagato): la formazione britannica, che sabato terrà a Newark l'ultimo dei live della prima tranche di "50 and counting" ha offerto al pubblico solo due brani, "You've got me rockin" e "Jumping Jack Flash", prima di ritirarsi nel backstage.

La presenza del ciclone è stata forte anche nel set degli Who, che - dopo le scene di devastazione mandate sui megaschermi durante l'esecuzione di "Pinball wizard" - hanno addirittura cambiato un verso di "Baba O'Riley" da "teenage wasteland" a "Sandy wasteland", inserendo nella loro setlist anche "Who are you", "Bell boy" e "Love reign o'er me". E' invece mancata dallo show di Alicia Keys (almeno in prima battuta, perché poi riproposta nel finale con Jay-Z e Swizz Beatz) "Empire State of Mind", la canzone realizzata con Jay-Z ormai simbolo di New York: la cantante e pianista, originaria proprio della Grande Mela, dopo aver chiesto al pubblico di non riprendere la sua esibizione si è prodotta nella sola "No one". "Nobody knows you when you're down and out" e "Crossroads" hanno visto Eric Clapton anticipare sul palco Roger Waters, che durante il suo set ha offerto una selezione di brani dei Pink Floyd tra i quali una "Comfortably numb" cantata insieme al frontman dei Pearl Jam Eddie Vedder.

Uno dei momenti più attesi della serata era, senza dubbio, l'attesa collaborazione tra i Nirvana superstiti Dave Grohl e Krist Novoselic e Paul McCartney: la band - che ha visto militare nelle proprie fila anche l'ex Germs Pat Smear - ha suonato per il pubblico del Madison Square Guarden l'inedito "Cut me some slack", canzone già registrata che apparirà sul disco "Sound city – Real to reel", disco di canzoni ispirate al documentario realizzato dallo stesso Grohl sui Sound City Studios.



Kanye West si è prodotto in un medley di "Clique", "Mercy", "Power", "Jesus walks", "All of the lights", "Diamonds from Sierra Leone", "Touch the sky", "Gold digger", "Runaway" e "Stronger", mentre Billy Joel ha eseguito "Miami 2017 (Seen the lights go out on Broadway)", "Movin' out", "Have yourself a merry little Christmas", "New York state of mind", "River of dreams" e "You may be right".



Stando alle prime stime diffuse dagli organizzatori, 30 milioni di dollari sarebbero stati raccolti nel corso della serata, trasmessa da oltre 230 emittenti televisive nel mondo e negli Stati Uniti e da oltre 30 piattaforme Web.

Ecco la setlist completa della serata 12/12/12 - The Concert for Sandy Relief:

Bruce Springsteen and the E Street Band:

"Land of Hope and Dreams" con un estratto da "People Get Ready"
"Wrecking Ball"
"My City of Ruins" con un estratta da "Jersey Girl"
"Born to Run" (con Jon Bon Jovi)

Roger Waters:

"In the Flesh?"
"The Happiest Days of Our Lives"
"Another Brick in the Wall (Part 2)"
"The Ballad of Jean Charles de Menezes"
"Money"
"Us and Them"
"Comfortably Numb" (con Eddie Vedder)

Bon Jovi:

"It's My Life"
"Wanted Dead or Alive"
"Who Says You Can't Go Home" (con Bruce Springsteen)
"Livin' on a Prayer"

Eric Clapton:

"Nobody Knows You When You're Down and Out"
"Got to Get Better in a Little While"
"Crossroads"

Rolling Stones:

"You Got Me Rocking"
"Jumpin' Jack Flash"

Alicia Keys:

"Brand New Me"
"No One"

Who:

"Who Are You"
"Bell Boy"
"Pinball Wizard"
"See Me, Feel Me"
"Baba O'Riley"
"Love, Reign o'er Me"
"Tea & Theatre"

Kanye West:

"Clique"
"Mercy"
"Power"
"Jesus Walks"
"All of the Lights"
"Run This Town"
"Diamonds from Sierra Leone"
"Diamonds Remix"
"Touch the Sky"
"Gold Digger"
"Good Life"
"Runaway"
"Stronger"

Billy Joel:

"Miami 2017 (Seen the Lights Go Out on Broadway)"
"Movin' Out (Anthony's Song)"
"Have Yourself a Merry Little Christmas"
"New York State of Mind"
"The River of Dreams"
"You May Be Right"
"Only the Good Die Young"

Chris Martin:

"Viva la Vida"
"Losing My Religion" (con Michael Stipe dei R.E.M.)
"Us Against the World"

Paul McCartney:

"Helter Skelter"
"Let Me Roll It"
"Nineteen Hundred and Eighty-Five"
"My Valentine (con Diana Krall)
"Blackbird"
"Cut Me Some Slack" (con Dave Grohl, Krist Novoselic e Pat Smear)
"I've Got a Feeling"
"Live and Let Die"



Alicia Keys, Jay-Z e Swizz Beatz:

"Empire State of mind"  

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.