Anche Alanis Morissette litiga con un 'cybersquatter'

Anche Alanis Morissette litiga con un 'cybersquatter'
Cybersquatters: vengono chiamati così, negli Stati Uniti, gli abusivi della rete che registrano domini Internet sfruttando un nome popolare per farsi pubblicità e vendere la propria merce attraverso il Web. Scovarli e costringerli a chiudere i siti non autorizzati sta diventando un'attività sempre più frequente per rock star come Sting, Bruce Springsteen, Madonna e Celine Dion, alcune delle quali (ma non tutte) hanno visto ripagati i loro sforzi. Nelle ultime ore si è unita al gruppo anche Alanis Morissette: la cantautrice canadese ha deciso di trascinare in tribunale Russell Smith, gestore di un sito Web il cui indirizzo (www.alanis.net) assomiglia maliziosamente a quello ufficiale dell’artista canadese (www. Alanis.com).
Smith, che secondo l’atto di citazione stilato dai legali dell’artista è recidivo e ben noto per le sue truffe on-line, ha risposto all’intimazione di chiudere bottega chiedendo in cambio 10 mila dollari e facendo notare che il sito è inattivo da anni (rimandando però ad altre sue iniziative commerciali on-line). In rete il “cybersquatter” ha anche postato i suoi acidi commenti sulla vicenda. “Alanis è ladra e bugiarda”, ha scritto Smith. “Ma chi se ne frega: a me piace Fiona Apple”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.