Vevo-YouTube, accordo scaduto e divergenze sulla spartizione pubblicitaria

Vevo-YouTube, accordo scaduto e divergenze sulla spartizione pubblicitaria

Scaduti i termini del contratto di partnership preesistente, Vevo e YouTube sembrano non riuscire a raggiungere un nuovo accordo. Alla base delle divergenze sta, come noto, la spartizione della torta pubblicitaria: in qualità di fornitore di contenuti "premium" Vevo, secondo le notizie ufficiose che circolano nell'ambiente, si accaparra una fetta variabile tra il 51 e il 75 %, al netto di una commissione di vendita del 10 % riconosciuta a Google e YouTube. Mentre queste ultime non hanno intenzione di recedere da tali clausole contrattuali, Vevo e i suoi proprietari - tra cui Doug Morris, capo di Sony Music, che ne è stato il promotore ai tempi in cui guidava Universal Music - la pensano in modo diverso e vorrebbero strappare condizioni più favorevoli alle case discografiche: per questo hanno paventato la possibilità di cambiare partner, e stanno negoziando con altri soggetti potenzialmente interessati  tra cui tutti i maggiori operatori del mercato digitale (Apple, Amazon, Facebook e Microsoft).

Il contratto tra YouTube e Vevo (dal 15 novembre presente in proprio anche in Italia) è spirato domenica scorsa, 9 dicembre, ma secondo Billboard le clausole prevedono un'estensione automatica di 120 giorni: di conseguenza la partnership proseguirà almeno fino agli inizi di aprile, dando alle parti la possibilità di ritrovare un accordo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.