Asaf Avidan: ''One day remix'? E' una canzone che non avrei mai fatto'

Asaf Avidan: ''One day remix'? E' una canzone che non avrei mai fatto'

La storia di Asaf Avidan negli ultimi mesi è sulla bocca di tutti: è la vicenda di un ragazzo nato a Gerusalemme, da genitori diplomatici al lavoro presso il ministero degli affari esteri israeliano, trasferitosi in Giamaica, poi a Tel Avevi, e Gerusalemme di nuovo. E' la storia di un artista appassionato di musica, della propria musica, che con i suoi Mojos ha dato vita a tre album che gli hanno fruttato una cera fama in patria; lo stesso ragazzo che dopo aver optato per la carriera solista, è stato travolto da un inaspettato successo, decisamente non cercato, ma del quale è comunque riconoscente. E' "One day/ Reckoning song" la canzone che ha trascinato Asaf in cima alle classifiche europee e negli airplay radiofonici, un brano del 2008, title-track del primo disco di Avidan & The Mojos, ripreso dal dj tedesco Wankelmut che lo ha rispolverato, donandogli nuova vita in una versione remixata. Quello che stupisce - o forse no - sono le distanze che Asaf non si preoccupa di prendere dal brano, nonostante la popolarità e l'ampio consenso di pubblico: "Non avrei mai fatto un brano di questo genere, è totalmente lontana dal mio stile", ci ha confessato al telefono l'artista "Quando composi quella canzone, ero semplicemente felice e soddisfatto di come era riuscita, l'avevamo inserita nell'album e il discorso si era chiuso lì. Dopo un po' di tempo ho ricevuto un messaggio privato su Facebook, nel quale un dj tedesco mi scriveva di apprezzare molto la mia musica. Si è comprato il mio disco, ha fatto tutto da solo, e ha remixato il pezzo e lo ha messo su YouTube. Appena l'ho sentito mi son messo in contatto con lui, dicendogli di toglierlo assolutamente. Lui non mi ha nemmeno considerato. E adesso sono qui e gli sono grato di non avermi considerato. In ogni caso, continuo a non apprezzare la nuova versione di 'One day'".
Ma Asaf Avidan non è solo quella "illegittima" "One day": l'artista israeliano infatti ha già pronto un album solista che nel nostro Paese uscirà nel corso del 2013 e che sarà intitolato "Different pulse". "Il successo che mi ha letteralmente investito in questo periodo non mi ha condizionato. In fondo godevo di una certa notorietà in patria già da prima. Certo, ora ho la possibilità di esibirmi di fronte al pubblico europeo, ma il successo per me non è mai stato il fine ultimo. Più che altro un mezzo. E' per questo che ora sono felice e riconoscente, perché posso continuare a comunicare ciò che sento con la mia arte. Ciò che è cambiato rispetto al passato invece" ha proseguito lui "è il fatto che sono da solo e posso decidere quali e quanti strumenti aggiungere e togliere, non dovendo sottostare ai limiti di una band fissa. E anche io sono cambiato. Ora ho 32 anni, sto prendendo sempre più consapevolezza di me stesso. Crescendo si diventa come un prisma; quello che vedi non è più solo bianco o nero. La realtà si scompone in molteplici parti complesse".

Contenuto non disponibile


Proprio in questi primi giorni di dicembre Asaf è giro per lo Stivale per "fare amicizia" con i fan italiani ai quali si presenterà in veste acustica: "Faccio sempre così quando suono in un nuovo paese. Ho bisogno che le persone capiscano le mie melodie e le mie liriche per prima cosa. In un secondo momento poi mi presenterò con qualcosa di nuovo. Quello che mi importa è far capire che sono un cantautore prima di tutto. Odio etichette e definizioni di genere così come non apprezzo chi fa differenze. Sono un cittadino del mondo, ho visto così tante cose da quando ero piccolo che per me ogni realtà, ogni posto, ogni popolo è uguale. Il musicista è come una spugna e deve fare da filtro di tutte le cose senza distinzione. Sentirle dentro di sé e filtrale secondo la propria interpretazione".

Ecco la versione originale di "One day/Reckoning song"


 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.