I Pooh per la musica: il nuovo tour estivo e l’operazione 'Salva la musica'

I Pooh per la musica: il nuovo tour estivo e l’operazione 'Salva la musica'
Inizierà martedì 2 luglio con l’anteprima aperta al pubblico allo stadio comunale di Verbania “Best of best tour 2002”, la grande tournée estiva dei Pooh, che toccherà nel giro di otto settimane trentacinque tappe in tutta la penisola, fra località balneari e capoluoghi.
Il tour prende il nome dell’omonimo “Best of the best ”, doppio album live uscito quest’anno, che raccoglie i principali successi del gruppo: “Il tour sarà impostato sui nostri grandi successi, da ‘Piccola Ketty’ a ‘Uomini soli’”, spiega Roby Facchinetti, “in ogni concerto suoneremo, infatti, tutte le trentaquattro le canzoni contenute nell’ultimo album. Unica eccezione sarà ‘Parsifal’, un brano suite composto nel ’73, in pieni anni ’70 e nel periodo del pop rock sinfonico, che verrà eseguito per la prima volta in versione integrale. Il brano sarà preceduto da un pezzo acustico, breve assaggio del tema musicale del prossimo musical 'Pinocchio', di cui abbiamo curato le musiche (vedi news)”.
Ma non sarà l’unica novità: il tour di quest’anno si preannuncia all’insegna della tecnologia. Oltre, infatti, ai due palchi, uno in grado di adattarsi agli spazi ridotti delle tappe che si terranno nelle aree artistiche e storiche, e uno per i grandi stadi, il live set si avvarrà un impianto di amplificazione dell’ultima generazione che permetterà di ascoltare la musica allo stesso volume sia in prossimità del palco che lontano; sarà inoltre possibile prenotare via internet i biglietti dei concerti, collegandosi al sito dei Pooh, www.pooh.it. A questo proposito Dodi commenta: “Tanti ci chiedono che cosa è cambiato secondo noi in trent’anni di carriera nel modo di fare musica. Io credo che l’unico vero cambiamento sia proprio quello che ci ha concesso la tecnologia, che ha indubbiamente moltiplicato le possibilità e le occasioni di fare musica e suonare”.
Un capitolo a parte merita l’iniziativa associata al tour, “Salva la musica”, per la promozione e la diffusione della musica nelle scuole di aree urbane depresse e particolarmente difficili. L’iniziativa prevede la creazione di aule di musica, attrezzate con diversi strumenti per un valore complessivo di circa dieci mila euro (circa ventimilioni di lire), che verranno raccolti da offerte spontanee e dalla vendita di magliette e merchandising vario durante i concerti.
“Vorremmo dare a tutti l’opportunità di accostarsi alla musica, mettendo a disposizione degli strumenti diversi e non il solito flauto dolce che s’insegna nelle scuole e che finisce col fare odiare le note”, dice Red Canzian. “Personalmente credo che la musica ci abbia reso delle persone migliori. Se non l’avessimo incontrata magari ci saremmo persi, invece la musica t’insegna ad essere puntuale, preciso, determinato”.
Dall'archivio di Rockol - L'ultimo concerto - la videointervista
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.