P. Diddy: la Bad Boy Records abbandona l’Arista

Sean Combs, meglio conosciuto come P. Diddy o Puff Daddy, ha preso pieno potere dell’etichetta che fondò nel 1991 con Notorius B.I.G. e Creaig Mack, la Bad Boy Records, staccandosi completamente dall’Arista, major fino a pochi giorni fa copropietaria (l’accordo prevedeva una ripartizione del cinquanta per cento) della label: il rapper newyorchese pare abbia dovuto sborsare qualcosa come 20 o 30 milioni di dollari per conquistare il timone (e soprattutto il controllo del “back catalogne”) della Bad Boy. L’ex fiamma di Jennifer Lopez, in un comunicato diramato lo scorso 20 giugno, ha dichiarato: “Mi sono trovato molto bene a lavorare con L’Arista, ma penso sia giunto il momento di dare alla Bad Boy una nuova casa, e, soprattutto, di guardare al futuro”. Pare che il rapper abbia già contattato altri giganti discografici come Sony, Interscope e Universal, per eventuali partnership.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.