Bono a colloquio col presidente Chirac: ecco cosa si sono detti

Bono a colloquio col presidente Chirac: ecco cosa si sono detti

Novanta minuti all’Eliseo.

Per un’ora e mezza Bono ed il presidente francese Jacques Chirac hanno discusso, ieri pomeriggio, temi quali la povertà, la lotta all’Aids e, specialmente, il contributo francese ai Paesi in via di sviluppo. “Sono qui perché Chirac ha una grande passione per l’Africa, ed io voglio far diventare soldi la sua passione”, ha riferito ai media il leader degli U2, che esibiva cravatta, camicia a quadri e giacca scura. All’uscita dall’Eliseo, i giornalisti gli hanno chiesto se fosse riuscito nel suo intento. “Beh, mi ha dato sette dollari per il taxi”, ha scherzato il cantante. Poi ha aggiunto: “La Francia in passato è stata molto generosa, ma negli ultimi anni è tornata indietro. Mi ha promesso che il nuovo governo francese invertirà il trend, ed io ne sono molto felice”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.