SCF, inizia la fase 2: Lupica al posto di Del Borrello

SCF, inizia la fase 2: Lupica al posto di Del Borrello
A due anni e mezzo dalla sua costituzione, la società di “collecting” dei discografici (che ha il compito di raccogliere e distribuire tra gli associati, oltre 70 aziende, i diritti percepiti da radio e televisioni, le somme incassate dalle discoteche e dai locali pubblici, le royalty derivanti da copia privata e altri proventi) cambia pagina: completata la “fase 1” esce di scena Ettore Del Borrello, ex uomo Mediaset e Tele + dal background manageriale nonché artefice del "business development" e della messa a regime dell'agenzia, e subentra nel suo incarico di direttore generale un veterano dell'industria discografica, Saverio Lupica: trent'anni di esperienza nel settore musicale e televisivo e lui pure ex uomo del Biscione (è stato direttore di gestione di RTI Music).
Nel ringraziare formalmente Del Borrello per il lavoro svolto attraverso un comunicato diramato nella giornata di giovedì, 20 giugno, il presidente di SCF Gianluigi Chiodaroli ha anticipato che l'ex direttore generale manterrà nei prossimi mesi un impegno di cooperazione con la società “per il compimento di alcuni dei progetti attualmente in corso” (non sappiamo dirvi quali, dal momento che ogni tentativo di contattare lo stesso Chiodaroli si è rivelato inutile…). Nello stesso comunicato Lupica - considerato uno dei maggiori esperti italiani nel campo dei cosiddetti "diritti connessi" - dichiara come sua missione primaria quella di “consolidare la posizione conquistata da SCF al fine di allineare, rispetto all'attività di collecting, il mercato discografico italiano a quello degli altri mercati europei”: con un budget 2002 in crescita ma ancora assestato intorno ai 15 milioni di € e un intreccio di situazioni difficile da sbrogliare (la "concorrenza" SIAE sulla gestione delle royalty da copia privata, i pubblici esercizi che ancora evadono il pagamento dei diritti per l'uso della musica registrata) il lavoro non gli mancherà di certo.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.