20 anni di House of Blues: si festeggia con Blues Brothers e ZZ Top

Era il 1992 quando Dan Aykroyd e Isaac Tigrett (già cofondatore dell'Hard Rock Cafe) decisero di fondare l'House of Blues, a Cambridge, in Massachusetts. Ben presto - o meglio, subito dopo la sua inaugurazione - quello che era stato concepito come un ristorante con musica dal vivo divenne una sala concerti a tutti gli effetti, provvista di un bar o di un ristorante: una vera e propria casa del blues. Il format del locale poi si diffuse in tutti gli Stati Uniti e, raggiungendo alcune delle maggiori città americane, diede vita a una vera e propria catena di locali che, quest'anno, celebra il suo 20esimo compleanno.
Per l'occasione, l'House of Blues di Los Angeles, il prossimo 11 dicembre, ospiterà lo show di Dan Aykroyd e dei suoi Blues Brothers. L'artista tornerà a rivestire il panni di Elwood Blues e sarà affiancato da Jim Belushi, fratello del leggendario John, nonché dai 12 membri dello storico ensemble in formazione (quasi) originale ad eccezione di Donald "Duck" Dumm e Alan Rubin (Mr. Fabulous), scomparsi rispettivamente nel maggio 2012 e nel giugno 2011. "Siamo molto felici di farlo. L'House of Blues è rimasta in vita, a differenza di molte altre catene non ha dichiarato bancarotta e non dovrà essere ristrutturata, anche se ci siamo andati molto vicini", ha riferito Aykroyd menzionando il fallimento scongiurato nel 2006 con l'acquisto dell'House of Blues da parte di Live Nation.  "Questo posto vibrerà ancora di più che negli ultimi 10 anni. Ci stiamo allontanando da quell'autocommiserazione dopo la sopravvivenza. E' finita ora", ha poi assicurato lui.

Nato nel 1992, il locale venne creato per "dar vita al miglior locale di musica della nazione. Isaac voleva onorare il vero spirito dei musicisti blues che aleggiava nel Sud", ha riferito Aykroyd, "Costruire una sala concerti con uno stile che non si vedeva dagli anni '40, '50. La nostra missione era ed è quella di celebrare la cultura afro-americana e venerare tutti quei musicisti che l'hanno resa grande con le opere della loro vita".
Lo spettacolo di Los Angeles vedrà salire sul palco - non a caso - anche i barbuti pionieri del southern rock a stelle e strisce, i ZZ Top.

Dall'archivio di Rockol - "The Blues Brothers": 10 curiosità da sapere
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.