Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Cinema / 04/12/2012

Il figlio di Marvin Gaye a Lenny Kravitz: 'Lascia il cast del film su mio padre'

Il figlio di Marvin Gaye a Lenny Kravitz: 'Lascia il cast del film su mio padre'

Marvin Gaye III, figlio dell'icona del soul Marvin Gaye, colonna della Motown ucciso con un colpo d'arma da fuoco da suo padre il primo aprile 1984, un giorno prima del suo quarantacinquesimo compleanno, ha invitato Lenny Kravitz ad abbandonare il cast del film biografico in lavorazione sul genitore. Il motivo? Non una supposta incapacità da parte del cantante e polistrumentista newyorchese di impersonare sul grande schermo una delle personalità di spicco del panorama black statunitense del secolo scorso, quando la scelta della produzione di incentrare la pellicola sul periodo più buio della carriera di Gaye: il lungometraggio (il cui titolo potrebbe essere "Sexual healing", come una delle hit più famose della star), infatti, dovrebbe abbracciare l'ultimo periodo della vita dell'artista, quello compreso tra l'inizio degli anni Ottanta e la morte, caratterizzato da gravi problemi di dipendenza da droghe e alcol.



Contenuto non disponibile


"Le scelte dei produttori e del regista di questo film sono sbagliate e vergognose", ha dichiarato a TMZ Marvin Gaye III: "Stanno solo cercando di mettere insieme una pellicola sugli anno peggiori della vita di mio padre, senza conoscere il resto della sua storia". Gaye III, amico di Kravitz, starebbe cercando di convincere la voce di "Are you gonna go my way" a ritirare la sua partecipazione al progetto: "Gliene ho parlato, spiegandogli perché dovrebbe farlo", ha precisato Gaye, che - stando a quanto trapelato fino ad oggi, pare si sia già rivolto a dei legali per tentare di bloccare il progetto alle prime fasi di produzione, "Spero proprio che lui non abbia la minima idea del perché siamo così contrari alla realizzazione di questo film".

Scheda artista Tour&Concerti
Testi