Washington, Led Zeppelin e Buddy Guy premiati da Obama

Washington, Led Zeppelin e Buddy Guy premiati da Obama

I Led Zeppelin (per l'occasione rappresentati dai soli elementi originali Robert Plant, Jimmy Page e John Paul Jones, senza l'aggiunta del figlio di John Bonham Jason) e Buddy Guy sono stati insigniti poche ore fa alla Casa Bianca dei Kennedy Center Honors, la massima onorificenza in ambito culturale prevista dall'ordinamento statunitense: oltre alla band britannica e al pioniere del "Chigaco blues" il premio è stato consegnato - dal presidente degli Stati Uniti in persona Barack Obama - anche al presentatore televisivo David Letterman (che proprio questa sera ospiterà nei suoi studi Robert Plant e soci), la star di Hollywood Dustin Hoffman e la ballerina Natalia Makarova.

Allegro e a proprio agio, Obama ha scherzato prima con Buddy Guy (riferendosi alla leggenda seconda la quale le corde della sua prima chitarra fossero ricavate dalla trama di una zanzariera, il presidente ha commentato: "Questo ha funzionato finché i suoi genitori non hanno iniziato a domandarsi come mai la casa fosse sempre piena di insetti") e poi con gli stessi Zeppelin, ai quali ha ricordato le intemperanze giovanili fatte di notti selvagge e camere d'albergo rase al suolo: "Potreste farlo anche qui, dove i vetri delle finestre sono spessi 8 centimetri e in giro è pieno di tipi dei servizi segreti".

"Questi artisti ci hanno insegnato a vedere le cose sotto una luce diversa", ha poi commentato l'inquilino della Casa Bianca, recuperando la serietà: "A sentirle in modo diverso, e ad apprezzare quanta bellezza ci sia nel mondo. Questo è il potere unico e straordinario dell'arte, ed è questo a renderla così importante".

Istituiti nel 1997, i Kennedy Center Honors sono stati assegnati, negli anni, ad importanti figure del panorama musicale mondiale come Ella Fitzgerald, B.B. King, Johnny Cash, Bob Dylan, Willie Nelson, Stevie Wonder, Chuck Berry, Elton John, Tina Turner, Dolly Parton, Smokey Robinson, Brian Wilson, Pete Townshend e Roger Daltrey, Paul McCartney (che nel 2002 rinunciò alla cerimonia di assegnazione perché già invitato al matromonio di un suo cugino, causando l'ira degli organizzatori del premio che revocarono l'onorificenza per poi riassegnargliela definitivamente nel 2010) e Bruce Springsteen: benché indubbiamente prestigiosi - perché consegnati solo a chi abbia "influenzato e contribuito con il proprio operato artistico alla cultura americana" - i riconoscimenti sono meno importanti, almeno sotto il profilo istituzionale, della Medaglia presidenziale della libertà (massima decorazione prevista dall'ordinamento statunitense, assegnata direttamente dal presidente degli Stati Uniti, istituita nel 1945 dall'allora inquilino della Casa Bianca Harry Truman per onorare i servizi civili svolti durante la Seconda guerra mondiale e consegnata ai soli cittadini statunitensi che abbiano fornito "un contributo meritorio speciale per la sicurezza o per gli interessi nazionali degli Stati Uniti, per la pace nel mondo, per la cultura o per altra significativa iniziativa pubblica o privata") consegnata lo scorso mese di maggio nelle mani di Bob Dylan.

Scheda artista Tour&Concerti Testi
PROG ITALIANO
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.