Liquid Audio si fonde con Alliance, colosso della distribuzione musicale

Liquid Audio si fonde con Alliance, colosso della distribuzione musicale
Da una parte un'azienda leader nella produzione di software per la musica digitale (ma in costante deficit di bilancio); dall'altra un distributore specializzato in prodotti per l'entertainment, con denaro da investire: nasce così il “merger” tra Liquid Audio e Alliance Entertainment, che consentirà alla prima di risolvere i suoi guai finanziari e alla seconda di guadagnarsi una posizione di primo piano nel mercato della distribuzione digitale, sia sotto il profilo tecnologico che commerciale.
Al termine di un complesso scambio di pacchetti azionari tra gli investitori delle due società Alliance controllerà il 67 % della nuova compagine, mentre a Liquid Audio resterà il rimanente 33 %: e l'organismo risultante, integrando alta tecnologia con una enorme rete di distribuzione nel mondo reale come in quello virtuale, ha le carte in regola per diventare un leader assoluto del business dell'intrattenimento. Se i programmi Liquid Audio sono tra i più conosciuti e diffusi nel campo delle applicazioni audio e video in formato digitale (è di questi giorni la notizia che la major discografica Universal si appoggerà alla sua piattaforma tecnologica per vendere on-line un catalogo di singoli ed album, vedi news), Alliance Entertainment è un colosso commerciale che controlla oltre 25 mila punti vendita sul mercato reale e quello virtuale (all'organizzazione fanno capo popolarissime catene di retail tradizionale come Wherehouse Entertainment, Transworld Entertainment, Circuit City e Barnes & Noble) e che nel 2001 ha generato un giro d'affari di 687 milioni di dollari e profitti lordi per 21 milioni di dollari. La fusione dovrebbe essere completata entro l'autunno di quest'anno ed è soggetta all'approvazione degli azionisti di Liquid Audio.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.