Raul Malo: 'La mia libertà, oggi'

Raul Malo: 'La mia libertà, oggi'
Non è un caso che Raul Malo, leader dei Mavericks (band celebre per la hit, datata 1998, "Dance the night away"), abbia scelto "Today", "oggi" in italiano, come titolo per il suo album di debutto da solista (che verrà pubblicato in Italia il prossimo 28 giugno): "E' stata la scelta più facile", scherza lui, comodamente seduto nel bar di un lussuoso hotel milanese, sorseggiando deliziato un caffé: "Ma è anche stata la prima sensazione che ho prvato nello scrivere e registrare questo album. Senza nulla togliere ai Mavericks - coi quali ho fatto cose grandiose - mi sentivo la band stretta addosso: non è facile essere l'autore dei brani in un gruppo, perché bisogna consultare tutti prima che un'idea venga accettata dalla persone che suonano con te. Oggi, invece, mi sento più libero: sono felice del lavoro che ho fatto". Rilassato, abbronzato, Raul è visibilmente fiero del suo album solista: "Penso che la cosa più bella, in 'Today', sia il grande spettro di stili e sonorità che sono confluiti nelle canzoni che poi hanno dato vita al disco. Ero libero di fare tutto ciò che volevo, e così mi sono sbizzarrito". Pur confluendo in ambito latin, Malo è un'artista difficilmente inquadrabile, dato l'eterogeneo background di esperienze che l'hanno accompagnato lungo la sua carriera; alla domanda se si senta più vicino a Ricky Martin o ai Buena Vista Social Club, Raul, da buon latino-americano, risponde: "Penso, come artista, di essere più vicino ai Buena Vista. Tuttavia rispetto Ricky Martin: mi piace il suo pop, in particolare le cose che ha fatto durante gli ultimi 2 anni". In pochi sanno, però, che a Malo piace vestire anche i panni del produttore: l'artista ha infatti accompagnato in sala di registrazione la star del country statunitense KT Oslin. "Adoro stare in studio, sia come musicista che come produttore", confessa Raul, "Nel secondo caso l'esperienza, forse, è ancora più interessante, perché produrre significa mettersi al servizio di un'altro artista: il bello è cercare di indirizzare la propria creatività sul materiale di altri autori...". Malo, che in Gran Bretagna e Stati Uniti sta riscuotendo un discreto successo, si prepara ad "invadere" il nostro paese verso la fine dell'estate. "Adoro suonare in Italia: le mie origini latine mi fanno sentire a casa nello stivale e in Spagna. Purtroppo la promozione mi costringerà in Inghilterra fino ad agosto, ma a settembre programmerò un tour europeo, che non mancherà di toccare il vostro paese".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.