Stevie Wonder annulla concerto per Israele. 'Sono contro la guerra'

Stevie Wonder annulla concerto per Israele. 'Sono contro la guerra'

Decisione forse destinata a sollevare polemiche, quella di Stevie Wonder. A breve distanza dalla risoluzione ONU con la quale la Palestina è stata dichiarata - con 138 voti su 193 - "Stato osservatore" all'Assemblea generale, il cantante ha annullato il concerto che avrebbe dovuto tenere il prossimo 6 dicembre per l'organizzazione Friends of the Israel Defence Forces. Lo show si sarebbe dovuto tenere a Los Angeles.  Attraverso il suo rappresentante, il 62enne artista nato nel Michigan ha riferito alla Reuters: "Data l'attuale e molto delicata situazione in Medioriente, e essendomi sempre battuto per un mondo unito, non mi esibirò al galà della FIDF". Stevie, che è Messaggero di pace dell'ONU dal 2009, ha aggiunto: "Sono ora e sono sempre stato contro la guerra, contro qualsiasi guerra, in ogni parte del mondo". Wonder, il cui ultimo album "A time to love" risale al 2005 ed è stato pubblicato a dieci anni di distanza dal precedente, sarebbe stato dissuaso anche da tre petizioni internazionali che gli avevano chiesto di rinunciare allo show. L'artista ha affermato che devolverà dei fondi ad organizzazioni che aiutano bambini sia palestinesi sia israeliani con disabilità.












Nello scorso settembre il cantante aveva rivelato d'aver pensato ad un duetto, poi mai - purtroppo - realizzato. "So che Amy Winehouse era venuta ad un mio concerto in Inghilterra un paio d'anni fa", ha detto. "Stavo pensando alla possibilità di fare un duetto con lei, avrei voluto una vecchia canzone di Marvin e Mary Wells che si chiama 'Once upon a time'. Sarebbe stata fantastica".
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.