Sondaggio UK: previsioni fosche per i festival estivi 2013 in Gran Bretagna

Sondaggio UK: previsioni fosche per i festival estivi 2013 in Gran Bretagna

Secondo un'indagine condotta dall'agenzia britannica YouGov SixthSense il 2013 potrebbe essere un anno critico per gli organizzatori di festival estivi in Gran Bretagna: stando ai risultati del sondaggio, condotto su un campione di appassionati che abbiano presenziato ad almeno una manifestazione nel corso della passata bella stagione, solo poco meno di un quinto degli intervistati (circa il 19%) ha in programma di presenziare ad almeno un appuntamento nei prossimi dodici mesi, mentre più della metà degli interpellati ha già dichiarato di non avere in programma l'acquisto di biglietti o abbonamenti per i festival in programma.

Le cause? Oltre al tempo, tradizionalmente inclemente oltremanica, la ragione di tanta cautela da parte del pubblico sarebbe da individuare non tanto nel prezzo dei tagliandi, ma quando nelle condizioni tipiche di manifestazioni del genere, eccessivo affollamento in primis. Di certo, non è la crisi globale dei mercati a rappresentare un'insidia per le grandi manifestazioni live inglesi: secondo un altro sondaggio di YouGov SixthSense - come riferisce l'edizione online del New Musical Express - più della metà degli adulti frequentatori di eventi live ha ammesso come la recessione non abbia avuto impatto sulle proprie abitudini.

"Secondo i nostri studi, la disaffezione del pubblico è concentrata soprattutto su eventi che si dipanino in due o più giorni", ha riferito il direttore di YouGov SixthSense James McCoy in merito ai risultati della seconda indagine: "Il fatto che la gente abbia meno soldi da spendere è secondario: secondo i rilsultati ottenuti, a scoraggiare sono soprattutto le lunghe code e le cattive condizioni metereologiche. Di contro, gli esiti dell'indagine evidenziano come la maggior parte dei frequentatori di concerti non cambieranno le proprie abitudini a causa della recessione: questo potrebbe essere dovuto al fatto che un singolo concerto, rispetto ad un festival, richiede un minore impegno, tanto in termini di tempo quanto in termini di soldi".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.