Musica digitale, addio a We7: Tesco lo incorpora in Blinkbox

Sparisce di scena il marchio We7, pioniere della musica digitale nel Regno Unito: la catena di grandi magazzini Tesco, che lo scorso mese di giugno aveva rilevato gli asset della piattaforma creata nel 2007 da Peter Gabriel e Steve Purdham, ha deciso di rinunciare alla sigla incorporandone il servizio di streaming e di Internet radio in quello della sua piattaforma digitale di cinema e tv Blinkbox.

Tesco aveva acquistato l'anno scorso l'80 per cento di Blinkbox, incorporandovi il suo servizio di vendita di libri digitali Mobcast; dopo avere chiuso il suo negozio di download musicale in formato Mp3 attivo da otto anni, aveva acquistato cinque mesi fa il 91 per cento di We7 per 10,8 milioni di sterline.

Nel Regno Unito, il colosso della grande distribuzione occupa (secondo recenti dati pubblicati da Kantar Worldpanel) il terzo posto nel mercato della musica (sia fisica che digitale), dei dvd e dei giochi con una quota di mercato del 12 per cento, alle spalle degli specialisti dell'entertainment retail Amazon (20,3 per cento) e HMV (16,1 per cento) ma davanti al rivale Asda (9,9 per cento) e ad iTunes (9,1 per cento).

Sempre attivo sul fronte tecnologico, Gabriel ha investito recentemente in CueSongs, portale destinato a promuovere licenze "low cost" di brani musicali per sincronizzazioni sui media digitali.

Music Biz Cafe, parla Andrea Rosi (Sony Music Italy)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.