Fnac, è ufficiale: da gennaio la proprietà al fondo Orlando Italy Management

Fnac, è ufficiale: da gennaio la proprietà al fondo Orlando Italy Management

La notizia anticipata in settimana da Il Sole 24 Ore ha trovato conferma ufficiale: il gruppo PPR, proprietario della catena di negozi di entertainment FNAC (musica, libri, elettronica di consumo, computer telefonia), ha annunciato di avere firmato con il fondo Orlando Italy Management un accordo propedeutico alla cessione definitiva e totale del ramo italiano della società. L'operazione, che comporta la cessione del 100 per cento delle quote e la possibilità di utilizzare il marchio Fnac, dovrebbe andare in porto nel mese di gennaio 2013.

Le comunicazioni ufficiali, tuttavia, non dicono nulla a proposito dei piani industriali e dei progetti del nuovo proprietario, né riguardo alla sorte dei seicento dipendenti di Fnac Italia. Questi ultimi, come si ricorderà, hanno organizzato una serie di "flash mob" e indetto uno sciopero generale contro il rischio di chiusura della filiale italiana, che gestisce otto punti vendita dislocati a Milano, Genova, Torino, Grugliasco (provincia di Torino), Verona, Firenze, Roma e Napoli.

Fondata dagli attivisti socialisti André Essel e Max Théret nel 1954 come centro di acquisti dedicato ai soci lavoratori, Fnac è controllata dal 1994 dal gruppo PPR (Pinault-Printemps-Redoute), il cui presidente François-Henri Pinault ha recentemente cambiato i suoi orientamenti strategici puntando sul mercato del lusso che presidia con marchi come Gucci, Bottega Veneta e Balenciaga.

Con sede in Lussemburgo e una filiale a Lugano, la private equity Orlando fa capo ai managing partner Enrico Ceccato, Paolo Scarlatti, Andrea Nappa e Pier Domenico Gallo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.