R Kelly torna a casa in attesa del processo

R. Kelly è tornato nella sua Chicago e si prepara ora ad affrontare la giuria di un tribunale e i ventuno capi d’accusa contestatigli (vedi news). L’inizio del processo è previsto per le nove del mattino del prossimo 26 giugno, data in cui l’accusa presenterà le prove contro di lui e che lo vogliono imputato di pornografia con minorenni, reato la cui massima pena è di 15 anni di reclusione.
Intanto, il cantante ha diramato un comunicato ufficiale nel quale esprime tutta la sua fiducia nel sistema giudiziario americano: "Stavo consegnandomi spontaneamente, quando la polizia ha diramato il mandato d’arresto nei miei confronti. Sono certo di poter dimostrare la mia innocenza in aula e ribadire ai miei fans che sono onesto e non un criminale”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.