'Pazza Inter' oscurata 'per colpa' di Rosita Celentano. Ma l'artista chiarisce

E' dall'inizio del campionato che negli stadi non si sentono risuonare le note di "Pazza Inter". La canzone accompagnava la squadra milanese prima di ogni match dall'aprile 2007, cioè dalla vittoria del suo 15° scudetto, ma a rimpiazzarla dallo scorso 2 settembre è tornato "C'è solo l'Inter", inno ufficiale nerazzurro ideato, composto e prodotto da Elio (Elio e le Storie Tese) nel 2002. Il motivo della sostituzione sarebbe, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport e poi ripreso dal Corriere della Sera, da ricercare nel mancato accordo economico tra la società di calcio e Rosita Celentano.

I diritti del brano infatti appartengono alla Luna Park, di proprietà della figlia del Molleggiato, la quale avrebbe chiesto una ricompensa economica alla squadra per lo sfruttamento dei suddetti. Dopo una serie di contatti per tentare di arrivare a un'intesa, il club di calcio non ha accolto le richieste della Celentano: "Sono molto dispiaciuta che i dirigenti dell'Inter stiano divulgando false notizie riguardo le mie ipotetiche, inopportune richieste economiche", ha dichiarato lei, commentando le polemiche nate in questi giorni intorno alla questione "Quello che sto chiedendo dal 2003 è il pagamento di quanto previsto dalla legge e da sfruttamenti pubblicitari non autorizzati. Esattamente come l'Inter ha chiesto a me il pagamento dei diritti per l'utilizzo del suo marchio e dell'ologramma. Io per prima sono sorpresa e dispiaciuta della decisione improvvisa dell'Inter di sostituire 'Pazza Inter' con il vecchio inno per normali e correnti questioni economiche, senza nemmeno considerare le preferenze dei tifosi".

La realizzazione di "Pazza Inter" è stata curata da Paolo Barillari e Dino Stewart (testo), Goffredo Orlandi (musica) e Luca Vittori (digital editing). Della canzone è stato prodotto anche un videclp che mostra i calciatori durante la registrazione e in varie scene di una giornata  presso il centro sportivo della Pinetina. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.