Scandalo Savile-BBC, verso lo stop ai vecchi 'Top Of The Pops'

Scandalo Savile-BBC, verso lo stop ai vecchi 'Top Of The Pops'

La ripetizione di vecchie puntate di una delle trasmissioni musicali "storiche" della BBC, "Top Of The Pops", guardata da intere generazioni di britannici, potrebbe essere la prossima vittima del cosiddetto scandalo saville. Mentre sembra lontana dalla conclusione l'inchiesta sulla presunta attività di molestatore sessuale seriale di Jimmy Savile, storica voce (e volto) della BBC e già presentatore di programmi musicali come appunto TOTP, l'ente radiotelevisivo britannico, che mai come oggi nella sua novantennale storia vede lesa la sua immagine, pare orientato verso uno stop alle riproposizioni. Andato in onda per quarantadue anni consecutivi, fino al 2006, quando fu tagliato dai palinsesti della BBC, "Top Of The Pops" fu creato da Johnnie Stewart nel 1963; la prima puntata, presentata proprio da Jimmy Savile, fu mandata in onda dallo Studio A di Dickenson Road a Rusholme, Manchester, il giorno di Capodanno del 1964. Per l'occasione nell'ordine si esibirono i Rolling Stones con "I wanna be your man", Dusty Springfield con "I only want to be with you", i Dave Clark Five con "Glad all over", gli Hollies con "Stay", i Swinging Blue Jeans con "Hippy hippy shake" e i Beatles con "I want to hold your hand".











 Richard Klein, il controller di BBC4, ha ricordato che finora sono state riproposte le puntate di TOTP dal 1976 in poi e che nel 2013 potrebbe andare in onda l'annata 1978. Forse. "Al momento sinceramente non abbiamo ancora messo in palinsesto il 1978", ha affermato Klein. "Abbiamo riproposto due annate, se non mettessimo in onda una terza, beh, non sarebbe la fine del mondo. Inoltre i telespettatori sono diminuiti".
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
BLUES
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.