Anche Weller e Bragg nel film 'Last shop standing' sui negozi di dischi

Anche Weller e Bragg nel film 'Last shop standing' sui negozi di dischi

Perché in Gran Bretagna sono spariti 2000 negozi di dischi? Perché ne muoiono 3 alla settimana? Perché, dopo il boom dagli anni Sessanta agli anni Ottanta, i venditori di album e singoli sono quasi una specie in via di estinzione? Domande alle quali prova a dare una risposta, dopo aver analizzato cause e conseguenze, il film "Last shop standing". La pellicola, basata sull'omonimo libro di Graham Jones, viene proiettata presso alcuni selezionati appuntamenti. "Last shop standing", al quale prendono parte con le loro osservazioni Paul Weller, Johnny Marr, Norman Cook, Billy Bragg, Nerina Pallot, Richard Hawley e Clint Boon, secondo un post dei responsabili del sito che pubblicizza il lavoro, "sarà presto disponibile anche in Italia". Rockol ha scritto ai produttori per avere il calendario italiano. In attesa di risposta, queste le proiezioni confermate:
26 novembre Nottingham
29 Birmingham
30 Hebden Bridge
1° dicembre Liverpool
10 dicembre Edimburgo
13 Londra Greenwich
17 Oxford
19 Witney.




Contenuto non disponibile







"Last shop standing" è uscito lo scorso 10 settembre, ha una durata di 50 minuti ed è una produzione Blue Hippo Media - Proper Music Publishing Ltd. Una ricerca online peraltro rivela che il DVD sta arrivando sul mercato anche nel nostro Paese. Amazon Italia, ad esempio, riporta: "Prenotalo ora. Disponibile dal 27 novembre 2012".
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
22 lug
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.