Ellie Goulding, ‘Halcyon’: ‘Un viaggio dalle tenebre alla luce’

Ellie Goulding, ‘Halcyon’: ‘Un viaggio dalle tenebre alla luce’

Si intitola “Halcyon” la seconda fatica in studio di Ellie Goulding. La cantante inglese torna sulle scene musicali a due anni da “Lights”, disco d’esordio del 2010. Il nuovo album di Ellie è stato anticipato da un singolo su Soundcloud, “Hanging on” con Tinie Tempah, “per dare un assaggio di ciò che stavo realizzando in studio”, come dice l’artista, e dal singolo ufficiale “Everything could happen”. Incontriamo Ellie per parlare con lei dei nuovi brani, della sua passione per l’elettronica e per i suoi progetti futuri. “Ho deciso di intitolare il disco ‘Halcyon’, ovvero alcione, in omaggio alla figura mitologica greca che veniva rappresentata come un uccello acquatico (martin pescatore), simbolo di pace e tranquillità. Questa figura è stata adottata a un certo punto dagli scrittori romantici e traslata nel termine ‘halcyon days’, giorni dell’alcione, a significare i giorni spensierati e felici della giovinezza. Mi piaceva molto questa idea. Il mio album ha una vena malinconica ma racchiude anche un pizzico di speranza, E’ un climax di speranza, in realtà, in ogni brano aumenta sempre di più. Ho trovato interessante il concetto di ‘giorni migliori’ e il titolo “Halcyon” mi è sembrato davvero appropriato per questo disco”, racconta Ellie.
“Ho cominciato a scrivere il disco un paio di anni fa. Alcuni brani sono stati inseriti nel disco, altri no, ne ho scritti davvero molti” prosegue l’artista, “L’album è corposo e potente. Ci sono parecchi elementi di elettronica ma ho voluto fosse presente anche una parte live: ci sono casse, batteria percussioni, elementi tribali, piano ed arpa. Direi che è la giusta combinazione tra strumenti ed elettronica”.


Contenuto non disponibile



Il primo singolo ufficiale estratto dal disco è “Anything could happen”, e chiediamo all’artista di raccontarci la genesi del pezzo: “’Anything could happen’ è il primo brano che ho scritto io e che ho prodotto con la collaborazione di Jim Elliot, con il quale ho realizzato numerosi brani del disco. E' stato il mio manager a suggerimi il suo nome, ha lavorato con tante artiste femminili come Kylie Minogue e Ladyhawke. Appena scritte le prime strofe del pezzo, ho capito che era l'uomo giusto per occuparsi del mio nuovo album. La canzone è corposa ed enfatica, porta la mia voce in alto nell’aria. Canto di una visione che ho avuto inaspettatamente, a mente lucida . Il brano parla anche del Fato, in cui credo molto. Tutto può accadere, è il bello della vita e ti rende libera”, afferma la Goulding. “Halcyon” vede la collaborazione, per il brano ‘Need your love’, del celebre produttore electro Calvin Harris: “Calvin (Harris) mi ha scritto una mail tempo fa chiedendomi di lavorare insieme ad un brano del mio disco, ho detto di si. Ci siamo incontrati a Londra per scrivere il testo insieme, poi a L.A. poi di nuovo a Londra. Il brano parla del rivivere un'esperienza.. Amo la musica elettronica, è il genere a cui mi sento affine. Entrare in studio con la Swedish House Mafia e Skrillex è stata una bella esperienza che terrò come bagaglio per il futuro. E’ meraviglioso potersi confrontare con produttori e autori di tale livello. Mi sento molto cambiata come cantante, sicuramente perché ho imparato ad utilizzare meglio la mia voce, ne ho più consapevolezza. Scrivo sulla mia voce. Questo disco è probabilmente più potente e contiene sonorità molto più corpose rispetto al disco precedente. ‘Lights’ è molto più elettronico nelle sonorità. Il nuovo disco si avvicina, in un certo senso, maggiormente al pop ma il mio primo album era decisamente più spensierato e allegro. ‘Halcyon’ rappresenta il mio cammino verso l’età adulta, e per questo ha dei tocchi ‘dark’, scuri”, sostiene la cantante.
Ellie Goulding sarà in concerto in Italia il prossimo 24 aprile ai Magazzini Generali di Milano: “Torno il 24 aprile del prossimo anno in Italia poi sarò in tour nel resto d’Europa. Non ho avuto tempo di organizzare concerti qui in questi giorni. Il palco è la mia dimensione naturale, sono me stessa completamente. Cantare davanti ad un pubblico è linfa vitale per me e confesso che, quando sono per tanto tempo lontana dall’Inghilterra, mi manca esibirmi ‘a casa mia’. Progetti per il futuro? Cantare ancora a lungo ed eventualmente comprare una casa in campagna con un cane. Mi piacerebbe avere una vita serena il più possibile, un sogno semplice”, conclude l’artista.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.