Vendita Parlophone, in cordata con Simon Fuller anche il cugino di Bronfman

Vendita Parlophone, in cordata con Simon Fuller anche il cugino di Bronfman

Si allarga la cordata capitanata da Simon Fuller, l'ideatore del format televisivo "Idol" e manager di tante star della musica e dello sport, per tentare la scalata alle etichette Parlophone, Mute e Sanctuary poste in liquidazione "forzata" da Universal dopo l'acquisizione della EMI. Secondo le notizie che circolano negli ambienti finanziari internazionali al gruppo si sarebbe unito anche Stephen Bronfman, cugino dell'ex boss di Warner (e prima ancora di Seagram) Edgar Bronfman Jr. e capo della società di private equity Claridge Inc.

Del gruppo di investitori, che punta ad aggiudicarsi i cataloghi di artisti come Coldplay e Kylie Minogue, farebbero parte anche RIT Capital Partners (il trust capitanato da Lord Rothschild), CJ E&M e Searchlight Capital Partners, oltre al fondatore ed ex titolare della Island Records Chris Blackwell. Tra i loro concorrenti continuano a farsi i nomi delle società musicali Warner Music, Sony Music e BMG Rights e della MacAndrews & Forbes dell'imprenditore americano Ron Perelman: la Commissione Europea ha chiesto esplicitamente a Universal di vendere a un imprenditore o società con un comprovato curriculum nel settore musicale, ma Perelman potrebbe facilmente aggirare l'ostacolo affidando un incarico operativo a un ex discografico o editore musicale.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.