Comunicato Stampa: Shel Shapiro in tour

Comunicato Stampa: Shel Shapiro in tour
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

SHEL SHAPIRO
DAL 23 MAGGIO IN TOUR

Dopo il successo del suo ultimo album “Shel” (uscito il 25 gennaio scorso, su etichetta Farita di Nando Sepe e distribuito da S4/ Sony Music) domani, giovedì 23 maggio, debutterà a Torino, all’Apocalypse Now, il tour di Shel Shapiro.

Queste le date di giugno finora confermate:
14 giugno – Verona - Teatro Romano
16 giugno – Roma - Valle Giulia
19 giugno – Milano - Shocking Club

Shel sarà accompagnato sul palco da Nicola Ioccola (batteria), Gery Ruottolo (tastiera), Roberto Maddalena (basso), Massimo Amorese (chitarra) e Saro Tricomi (chitarra).
Lo storico leader dei Rokes interpreterà i grandi successi del passato e brani dell’ultimo album, senza tralasciare alcune canzoni del repertorio musicale internazionale rivisitate per l’occasione.
La carriera di Shel Shapiro inizia nel 1963 con il gruppo “The Rokes”. Nel ’65 inaugurano il “Piper Club” a Roma e, con una serie di canzoni storiche come “Che colpa abbiamo noi”, “E la pioggia che va”, “C’è una strana espressione nei tuoi occhi”, “Grazie a te”, “Bisogna saper perdere”, vendono milioni di dischi e diventano gli idoli di un’intera generazione.
Nel 1970 “The Rokes” si sciolgono e Shel inizia la sua carriera come produttore, arrangiatore ma soprattutto come autore. Infatti tra il 1970 e il 1990 Shel vende circa trenta milioni di dischi lavorando con Mina, Ornella Vanoni, Quincy Jones, Riccardo Cocciante, Bill Conti, Patty Pravo, Gianni Morandi, Raffaella Carrà, Luca Barbarossa, Enrico Ruggeri, Mia Martini e molti altri, confermandosi negli anni come autore di grande successo.
Negli anni ‘80 vive e lavora tra Miami, Mexico City, New York e Milano, producendo alcuni degli artisti latini più famosi del momento. Nel 1987, dopo diciasette anni di silenzio con il pubblico, produce un album da solista dal titolo “Per amore della musica” che entra nella “top 20” italiana.
Nel 1990 torna definitivamente in Italia e due anni dopo, mette in scena a Milano una commedia musical rock “Backstage: il grande sogno”, un progetto innovativo ed ambizioso che ottiene un successo strepitoso di pubblico ma critiche tiepide. Dal ’93 al ’98 vive tra l’Italia e la Provenza trascorrendo anni di riflessione fino al ’99 quando, “per amore della musica”, ricomincia a scrivere ed inizia così un nuovo capitolo della sua vita.
La vena artistica di Shel Shapiro non si limita solo all’attività musicale, da un paio d’ anni il cinema e la televisione lo vedono più volte in primo piano. Ha interpretato come attore: Nebbia in Val Padana, con Cochi e Renato, Gli amici di Gesù, regia di R. Mertes, Eldorado, regia di E. Galtafoni, Via Zanardi 33, regia di A. De Leo, Operazione Rosmarino, regia di A. Populin, Vento di Ponente, serie tv firmata da vari registi.
L’ultimo appuntamento cinematografico di rilievo, in cui Shel ha una parte consistente, è Il nostro matrimonio è in crisi, di Antonio Albanese (uscito il 22 febbraio nelle sale cinematografiche).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.