Mumford & Sons sorpresi, la gente ha comprato il secondo album

 Mumford & Sons sorpresi, la gente ha comprato il secondo album

Dopo il botto fatto dal primo, i Mumford & Sons sinceramente non si attendevano che la gente corresse a comprare anche il secondo. Più che altro per un motivo: perché buona parte delle canzoni era già reperibile online. Il primo album dei M&S, "Sigh no more" dell'ottobre 2009, nei soli USA ha venduto 2 milioni e mezzo di copie. In Gran Bretagna è quadruplo platino. Con dati così c'è poco da fare, non resta che  augurarsi che il suo successore possa avere la metà del successo, e sarebbe già un bel prendere. E invece anche "Babel" sta andando alla grande. E' ancora presto per tirare le somme, visto che il disco è stato pubblicato lo scorso 24 settembre, ma i numeri parlano chiaro: 600.000 copie negli States nella sola prima settimana, 159.000 nel Regno Unito sempre nella sola prima settimana. Insomma non c'è stata alcuna disaffezione. Il frontman Marcus Mumford, 25 anni, nato in California ma cresciuto in UK, sentito da MTV ha detto: "Trascorriamo la nostra vita in uno stato costante di sorpresa. Nessuno di noi si attendeva che la gente comprasse l'album, specialmente le persone che avevano già ascoltato le nuove canzoni. In realtà si poteva già sentire l'intero album su YouTube, con unica differenza l'ordine di apparizione delle canzoni. Gran parte delle canzoni erano già online...e questo perché ci piace suonarle dal vivo". Il cantante, sposato con la 27enne attrice Carey Mulligan, ha anche detto: "Non credo che ci siano grosse cose nuove, in giro. La cosa principale è che la gente compra i biglietti per i concerti: la gente




Contenuto non disponibile







 ama vedere gli show, e quindi noi siamo fortunati perché fare concerti è la cosa che ci piace di più".
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.