Intervista a Pernazza: l'addio agli Ex-Otago e il futuro con i Magellano

Intervista a Pernazza: l'addio agli Ex-Otago e il futuro con i Magellano

E’ di qualche settimana fa la notizia, poco sconvolgente forse per gli abituali lettori di Rockol, ma dal gusto amaro per gli affezionati della scena indipendente italiana, che Alberto Argentesi degli Ex-Otago, meglio conosciuto come Pernazza, a fine anno lascerà la band genovese fondata insieme a Maurizio Carucci e a Simone Bertuccini anni fa.

Pernazza - che negli ultimi anni ha raggiunto maggiore popolarità grazie alla partecipazione al programma televisivo di Piero Chiambretti, Chiambretti Night, nei panni del Coniglio Rapper - ha risposto ad alcune domande di Rockol e ci ha raccontato di come sta vivendo il momento e di quali sono i progetti futuri.

“Quella di lasciare gli Ex-Otago è stata una decisione personale presa dopo un lungo periodo di gestazione, svariate notti insonni, ettolitri di Estathè al limone consumati, polaroid rispolverate, flyers scoloriti staccati e riattaccati più volte che come foglie di settembre (please came back) cadendo sulla testa mi hanno risvegliato da un torpore inusuale”, racconta Alberto, “Da quest'indolenza sono passato ad una fase di apatia ed inattività creativa legata al mondo Otago miscelata ad un'esigenza continua di bilanci on the road che mi hanno portato a compiere questa scelta dolorosa(quasi nove anni, tre dischi, un tot di concerti, viaggi, amicizie, emozioni, risate, pianti...) ma giusta per non rallentare la corsa della caleidoscopica carovana Ex-Otago da me co-fondata che tante sorprese cela ancora al suo interno”.
Quando le storie d’amore finiscono, e spesso sono così anche le separazioni con una band, si passano dei momenti di gentilezza dovuta, quasi forzata, per poi passare al distacco e quasi alla reazione contraria, ovvero quella di “sparlare” di una storia durata quasi dieci anni: “Come potrei parlare male di un progetto a cui ho contribuito a far emettere primi vagiti? Non penso potrò ricevere dagli altri sorprese negative come alle medie quando un mio compagno di cui non posso dire il nome (Luca Drago) mi fece fare una figura barbina davanti al mio amore platonico del periodo, legandomi lo zainetto alla sedia. Confermo, inoltre, che si tratta di un abbandono definitivo. Non so nemmeno se faremo un evento conclusivo, non so dire con precisione. Sicuramente suonerò con gli Otaghi a Bologna alle Scuderie il 6 Dicembre ed ad Albenga a teatro il giorno successivo per terminare questo trittico di spettacoli a Verona tra Natale e S.Stefano. Rimanete collegati e ne saprete di più sulle mosse Otaghe del 2012. Non nascondo che mi piacerebbe tenere un ultimo concerto nella Superba per abbracciare e ringraziare i fan, ma ciò non dipende solo da me”.

Pernazza, oltre agli Ex-Otago e ai ancora più datati Stalker, fa parte anche del progetto Magellano con i quali è in procinto di pubblicare il primo album: “I Magellano attualmente rappresentano il mio unico ed ultimo progetto musicale abbracciato. Con loro abbiamo iniziato meno di due anni fa un viaggio che dopo varie tappe (live di riscaldamento, esclusivi djset, collaborazioni, reload di un pezzo per Sky Horror Channel...) sta portando all'uscita del nostro primo lavoro ‘Tutti a spasso’ che verrà pubblicato agli inizi di dicembre per la Garrincha Dischi che ha puntato su di noi. Si tratta di una scommessa, vorremmo portare una ventata d'aria fresca nel panorama dei club italiani mischiando le nostre esperienze, passioni e caratteristiche con l'urgenza di esprimere concetti talvolta amari senza però far mancare la vena ironica e facendo, speriamo, ballare la gente. Saremo in tour tra la fine del 2012 e per tutto il 2013 Maya permettendo…”.

Sarà difficile immaginarsi un concerto degli Ex-Otago senza una presenza come quella di Pernazza, ma la band ha fatto sapere che attorno alla formazione ruotano due nuove intità che negli ultimi anni hanno partecipato assiduamente alla vita on the road degli Otaghi. Francesco Bacci (tastiera, cori, chitarra) e Olmo Martellacci (sax, flauto traverso, tamburello) non saranno dei sostituti di Pernazza ma saranno un'altra cosa ancora. Per questo facciamo un in bocca al lupo ai "nuovi" arrivati, agli Ex-Otago che seguiremo con sempre più curiosità, e a Pernazza che di certo ospiteremo nuovamente su queste pagine.

 

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
15 feb
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.