Capron (Vivendi): 'Oltre 100 milioni di £ dall'integrazione Universal-EMI'

Capron (Vivendi): 'Oltre 100 milioni di £ dall'integrazione Universal-EMI'

L'integrazione con EMI "procede a pieno ritmo, e possiamo confermare l'obiettivo di produrre oltre 100 milioni di sterline di sinergie all'anno grazie all'acquisizione". Così il direttore finanziario di Vivendi Philippe Capron ha illustrato agli investitori l'evoluzione della situazione dopo l'incorporazione della major inglese da parte di Universal Music. Quest'ultima, tuttavia, ha dovuto far fronte nei primi nove mesi del 2012 a una flessione del 2,5 per cento nel margine operativo lordo (gli utili al lordo di interessi, tasse e ammortamenti), pari a 238 milioni di euro, mentre il fatturato è cresciuto a 2,9 miliardi di euro (+ 2,1 per cento).

"Per il settore musicale, sfortunatamente, dobbiamo riferire di un terzo trimestre relativamente insoddisfacente", ha ammesso Capron. "Ricorderete che abbiamo avuto un primo trimestre brillante, e un secondo trimestre nella media. Ma ora il terzo non sembra molto buono. Siamo ovviamente abituati a questi effetti a saliscendi, che per lo più sono determinati dalle uscite in calendario. La buona notizia è che ci attendiamo un quarto trimestre molto forte sulla scia di un programma di emissioni più promettente" (a cominciare dal nuovo album di Taylor Swift, "Red", distribuito su licenza Big Machine, che sta facendo sfracelli negli Stati Uniti e in Gran Bretagna e ha esordito al numero 3 nella classifica italiana retrocedendo in dodicesima posizione nella seconda settimana).

Nel corso della sua relazione, Capron ha evidenziato il fatto che Universal ha rafforzato la sua posisione nei tre principali mercati del mondo, Stati Uniti, Giappone e Germania, e ha rivelato che i disinvestimenti degli asset EMI richiesti dalla Commissione Europea "sono in corso e tutto procede come da programma. Contiamo di potere riferire buone notizie nei prossimi mesi riguardo a questo processo". 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.