Concerti, Rolling Stones: prima data del tour americano a Brooklyn a dicembre

Concerti, Rolling Stones: prima data del tour americano a Brooklyn a dicembre

Come già trapelato nel corso delle passate settimane, ci sarà un seguito alle quattro date - tutte rigorosamente già sold out - che vedranno i Rolling Stones esibirsi tra fine novembre e metà dicembre tra Londra e New York: come riferito dal sito ufficiale del gruppo, la formazione capitanata da Mick Jagger inaugurerà la tranche nordamericana della tour per il cinquantesimo anniversario della fondazione il prossimo 8 dicembre al Barclays Center di Brooklyn, a New York, poco meno di una settimana prima della già annunciata doppia apparizione al Prudential Center di Newark. I biglietti per lo spettacolo saranno messi in vendita in pre-ordinazione a partire da mercoledì 14 novembre, mentre la vera e propria distribuzione presso il pubblico avverrà dal prossimo lunedì, 19 novembre.

In scaletta, riferisce un comunicato confezionato per l'occasione, "non mancheranno super classici come "Gimme shelter", "Paint it black", "Jumping Jack Flash", "Tumbling dice", "It's only rock and roll" e altri, oltre che a qualche sorpresa e un mucchio di altre hit da 'Grrr!'".

Che nelle prossime settimane ci sia da aspettarsi novità dalla band di Mick Jagger e Keith Richards, del resto, non è una novità: se alla prima di "Crossfire" la band fu piuttosto chiara circa l'intenzione di non lasciare alle arene e agli stadi solo le esibizioni di Londra e New York, già a metà dello scorso ottobre - quindi prima dei concerti a sorpresa nella capitale francese - lo stesso Jagger lasciò intuire di avere in agenda molti più impegni dei quattro annunciati ufficialmente. A svelare i piani della leggendaria formazione britannica, più o meno inconsapelvolmente, fu qualche giorno prima Bobby Keys, collaboratore di lungo corso del gruppo (e in particolare di Richards) che rivelò come per quella che potrebbe essere l'ultima grande tournée della loro carriera gli Stones avessero in mente di fare le cose in grande: "Si faranno diversi concerti, a partire da novembre", disse, "Due in Inghilterra e altri due qui in America. Poi se ne aggiungeranno altri. Un paio di mesi fa Keith mi ha detto che c'era qualcosa nell'aria e di farmi trovare pronto. Aspetto che mi spediscano un biglietto aereo e un tour book, e sono pronto a partire. Il fatto è che questo treno arriverà al capolinea molto presto. Non so quanto presto, però, perché loro è dagli anni Ottanta che dicono così. Però sento che questa volta sia diverso. Questo potrebbe essere una specie di 'Sayonara, ci si vede, stateci bene, fatevi sentire'... Non posso dirlo con certezza, perché ufficialmente non mi hanno comunicato niente. Quello che aspetto è un cenno di Keith. Vedremo...".

All'appello, al momento, manca l'Europa, che per ora deve accontentarsi delle due date annunciate a Londra per il mese prossimo: stando a quando lasciato intendere da Keith Richards lo scorso 16 ottobre, non è da escludere che il gruppo possa chiudere un'eventuale branca di tournée nel Vecchio Continente al prossimo festival di Glastonbury.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.