Marta sui Tubi, ultima data del tour a Bologna e il nuovo album: l'intervista

Marta sui Tubi, ultima data del tour a Bologna e il nuovo album: l'intervista

Per chiudere in bellezza una tournée che li ha visti impegnati in lungo e in largo per l’Italia in centoquaranta date, i Marta sui Tubi annunciato la loro ultima data del tour promozionale dell’album “Carne con gli occhi”. Il concerto si terrà domani, sabato 10 novembre, al TPO di Bologna e Rockol per l'occasione ha raggiunto telefonicamente Giovanni Gulino, voce e leader della band siciliana, attualmente impegnato anche nel progetto Musicraiser: “E’ stato un anno e mezzo di fuoco senza pausa, abbiamo fatto fatica a trovare dieci giorni di tempo per stare con le nostre famiglie”, racconta a Rockol Gulino, “Abbiamo la fortuna di fare il mestiere più bello del mondo che però alla lunga diventa per davvero un lavoro che ti mangia un parte della vita privata. E’ un mestiere che si deve svolgere a domicilio andando a trovare i fan di città in città. Sarà l’ultimo concerto del tour, abbiamo scelto Bologna perché l’ultima tournée l’abbiamo chiusa a Milano e i fan emiliani si sono offesi”, scherza il cantante siciliano.

Il concerto, chiamato “La notte delle coincidenze”, sarà ricco di ospiti e di sorprese: “Abbiamo una scaletta sterminata, infinita, trenta canzoni per quasi tre ore di live e spero di farcela fisicamente. Sarà un concerto a tutti gli effetti ma ci saranno dei momenti di sorpresa con degli ospiti molto bravi e importanti che non posso svelare. Sarà un live durante il quale ripercorreremo tutta la nostra discografia e i fan potranno essere finalmente appagati e soddisfatti, questa volta non potranno dire nulla, li faremo contenti tutti. Abbiamo ripescato brani che non suonavamo da tempo, altri li abbiamo riarrangiati e altri ancora saranno impreziositi dai duetti con gli ospiti della serata. La cosa buffa è che quando con i Marta decidiamo la scaletta da fare ognuno cerca di comporla a proprio uso e consumo: il chitarrista vuole i pezzi d’accordatura perché ha tre chitarre, il batterista dice la sua e così via. Io per scherzo mi lamento, gli dico che non si rendono mai conto che poi sono io quello che deve cantare. A volte mi capita di fare diverse canzoni molto tirate e di intonazione e lì un po’ di fatica la sento. In realtà mi basta poi fare un brano tranquillo per rilassare le corde vocali che tutto va a posto”.

Ci si emoziona ancora a cantare le stesse canzoni dopo tanti anni? “Ci sono brani a volte difficili a livello tecnico che non ti lasciano tempo di emozionarti perché cerchi di farli meglio che puoi, è come un esercizio di abilità”, racconta a Rockol Gulino, “Altre volte ci sono testi più importanti e lì non posso dire che mi scende la lacrima, ma mi figuro molto bene in testa le scene che canto e quando il pezzo consente di respirare sicuramente riesci a godertelo di più. Parlo di brani come ‘Coincidenze’, che sento veramente mio, così come ‘Perché non pesi niente’, ‘La spesa’ o ‘Cenere’”.


Contenuto non disponibile


Durante il concerto i Marta sui Tubi ricorderanno anche Lucio Dalla, scomparso lo scorso marzo a qualche mese di distanza dalla collaborazione con la band per il brano “Cromatica”, quarto singolo del loro ultimo disco: “Abbiamo fatto insieme un passo di cammino”, racconta quasi commosso Gulino, “Penso che ognuno di noi abbia imparato qualcosa standogli accanto. Io personalmente ho imparato di più in un pomeriggio passato in studio con lui che in un anno di lavoro. Mi ha insegnato a gestire la metrica delle parole e mi ha mostrato l’importanza del loro suono. Io sono autodidatta, non ho studiato per arrivare a cantare così, e Lucio mi ha fatto capire come sia fondamentale, specie per uno come me che nei testi mette tante frasi e che tende sempre ad esagerare con i contenuti, che ogni parola suoni come se fosse una nota, e che se anche bisogna dedicarci più tempo, è sempre meglio scegliere quella giusta. Durante il concerto eseguirò ‘Cromatica’ da solo poi faremo anche un suo brano che ci emoziona sempre molto. Ci manca, avevamo ancora tante cose da fare insieme…”.

La band, terminata l’attività live di quest’anno, si concentrerà sulla lavorazione del nuovo album previsto per il 2013: “Quando fai i concerti ti diverti perché stai sul palco, hai la parte edonistica che viene fuori”, racconta l’artista, “però quando ti metti a scrivere nuove canzoni dai sfogo alla parte creativa, ti spremi le meningi per tirare fuori delle buone cose e questa è un’altra parte di questo mestiere che mi piace moltissimo. Abbiamo già registrato una decina di pezzi ma siccome vogliamo fare un disco della Madonna vogliamo prenderci tutto il tempo che ci serve per scriverlo. E’ previsto in primavera ma vogliamo arrivare ad una ventina di canzoni per poi poter scremare e tenere solo le migliori”.

Nati nel 2002 e originari di Marsala, i Marta sui Tubi sono formati da Giovanni Gulino (voce), Carmelo Pipitone (chitarra e voce) e Ivan Paolini (batteria). Il loro album d'esordio "Muscoli e dei" è stato pubblicato nel 2003 ed è stato seguito dall'uscita di "C'è gente che deve dormire" nel 2005 e dal dvd e cd "Nudi e Crudi".
Il concerto si terrà sabato 10 novembre al TPO di Bologna,prezzo del biglietto 12 euro, apertura ore 20,30.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.