Usa, Warner Music accoppia edizioni (Warner Chappell) e catalogo (Rhino)

Warner Music ha annunciato negli Stati Uniti una riorganizzazione che porta sotto lo stesso tetto la società di edizioni musicali Warner Chappell e la divisione Rhino specializzata in ristampe e gestione del back catalog. "Tra i numerosi benefici di questo riallineamento", ha spiegato l'amministratore delegato del Warner Music Group Steve Cooper, "ci sarà una collaborazione più fruttuosa, negli Stati Uniti, tra i nostri team che si occupano di musica registrata e di edizioni per quanto riguarda lo sfruttamento del catalogo, gli sforzi nel campo della sincronizzazione e l'acquisizione di diritti".

La riorganizzazione, di cui si era cominciato a discutere quando a capo della casa discografica c'era ancora Lyor Cohen, prevede un'articolazione della struttura in tre divisioni: mentre Warner Chappell e Rhino vengono ricondotte sotto l'ombrello comune del "music publishing and catalog development" (con il presidente/ad di Rhino Kevin Gore che riporta al presidente/AD di Warner Chappell Cameron Strang), le etichette discografiche Atlantic Records, Warner Bros. Records e Warner Nashville rientrano nel gruppo "frontline recorded music"; l'unità "label and artist services", infine, include WEA, ADA, 360° Operations e D2C e lavorerà come fornitore di servizi conto terzi (distribuzione, marketing, booking, produzione tour ecc.).

La logica della ristrutturazione, osserva Ed Christman di Billboard.biz, risiede nella separazione delle attività a più alto rischio e potenziale remunerativo (produzione di nuova musica) da quelle che assicurano un flusso di cassa più prevedibile e più contenuto (edizioni e catalogo). In un memo diffuso tra i dipendenti e intercettato da Billboard.biz, Cooper assicura che la riorganizzazione non implica una riduzione dell'organico Warner. "Questo riallineamento", ha spiegato, "serve a creare un ambiente di maggior collaborazione, a permetterci di lavorare meglio insieme e a migliorare il modo in cui operiamo".

Dall'archivio di Rockol - 11 Artisti diventati famosi grazie ai video su Internet
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.