Chris Isaak: 'John Lennon era un artista. Io sono un intrattenitore'

Chris Isaak: 'John Lennon era un artista. Io sono un intrattenitore'
Chris Isaak ha aperto il suo incontro milanese con i giornalisti italiani improvvisando una versione acustica del suo ultimo singolo "Let me down easy". Il cantautore americano ha imbracciato la sua chitarra e, accompagnato dal fedele batterista Kennedy Dale Johnson (che suonava un tamburello con le spazzole) si è lanciato nel suo brano dopo avere invitato tutti a sistemare i registratori ("Potete farne un bel bootleg, un regalo di Natale per i vostri amici"). Isaak si è presentato di ottimo umore e ha parlato della sua nuova fama da star televisiva, come protagonista del "Chris Isaak Show" ("Se fai il musicista, trovi qualcuno che ti riconosce per strada. Se lavori in televisione, ti riconoscono anche quelli della lavanderia"), del suo nuovo album "Always got tonight", in uscita a maggio e composto in buona parte durante una vacanza alle Hawaii, e della sua carriera cinematografica, al momento ferma per mancanza di copioni convincenti. Con una buona dose di autoironia, Isaak ha raccontato del motivo che ha portato Stanley Kubrick a inserire "Baby did a bad, bad thing" nella colonna sonora di "Eyes wide shut": "A quanto sembra, la mia musica metteva a proprio agio Nicole Kidman nelle scene in cui doveva spogliarsi. Per amore dell'arte, mi sono offerto di cantare dal vivo mentre girava quelle sequenze. Non se la sono bevuta". Modestamente, quando gli è stato chiesto se lui si ritenga un vero artista, ha risposto: "John Lennon era un artista. Io mi definirei un intrattenitore".
Il resoconto completo della chiacchierata con Chris Isaak sarà disponibile a breve nella sezione interviste di Rockol.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.