Facebook: 62,6 milioni di canzoni e 22 miliardi di ascolti in un anno

Facebook: 62,6 milioni di canzoni e 22 miliardi di ascolti in un anno

A poco più di un anno di distanza dall'introduzione della "timeline" che organizza in senso cronologico i profili degli utenti, Facebook tira le somme sugli effetti che la nuova funzione ha prodotto sull'utilizzo delle applicazioni musicali nell'ambito del social network: "Dal settembre 2011 ad oggi 62,6 milioni di canzoni sono state riprodotte 22 miliardi di volte attraverso le app incluse nella timeline, il che equivale a circa 210 mila anni di musica", ha scritto in un post l'ingegnere di Facebook Lincoln Hochberg. "Ciò sta accadendo in tutti i tipi di applicazioni musicali: da quelle che modellano la musica su misura secondo i vostri gusti, a quelle che la raccomandano in funzione del momento del giorno e di ciò che state facendo".

Hochberg ha fornito alcuni esempi: gli utenti della social Internet radio 8tracks hanno generato 4 milioni di condivisioni al mese su Facebook, BandPage (servizio che consente agli artisti di gestirsi da sé i propri profili) è cresciuto di oltre tre volte in pochi mesi e Songza (piattaforma di streaming che suggerisce playlist in base allo stato d'animo e le attività in cui è impegnato l'utente) ha visto crescere in un mese i referral di Facebook da 650 mila a un milione. Il messaggio cita solo en passant l'applicazione musicale più popolare di tutte, quella di Spotify, con 23 milioni e mezzo di utenti attivi al mese, ma secondo Alex Pham di Billboard.biz il messaggio che lo staff di Mark Zuckerberg vuole inviare è chiaro: "gli sviluppatori di applicazioni musicali hanno bisogno di Facebook quanto Facebook ha bisogno di loro".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.