4 more years: l'America del rock festeggia Barack Obama

4 more years: l'America del rock festeggia Barack Obama

Ultimo aggiornamento, ore 15.30
Che Barack Obama, fino a qualche ora fa presidente uscente degli Stati Uniti e ora, pochi minuti dopo il discorso di rielezione per un mandato che scadrà nel 2016 (tenuto nella "sua" Chicago e accompagnato da - tra gli altri brani - "Even better than the real thing" degli U2 e "Signed, sealed, delivered I'm yours" di Stevie Wonder), ufficialmente inquilino della Casa Bianca per altri quattro anni, fosse il candidato ideale della stragrande maggioranza dei rocker americani (con qualche eccezione: Kid Rock, per esempio, che ha pubblicamente supportato la campagna elettorale dello sfidante repubblicano Mitt Romney) non era una novità. E sono stati in molti i supporter dell'ex senatore dell'Illinois che, nelle ultime ore, hanno partecipato attivamente alle consultazioni che hanno riportato Obama nello studio ovale di Washington D.C.: in particolare, a fare la parte del leone è stato - manco a dirlo - Twitter, che ha visto alcuni elementi di spicco della comunità musicale a stelle e strisce postare pubblicamente le proprie foto ai seggi. Qualche esempio?

Dave Grohl, già batterista dei Nirvana poi frontman dei Foo Fighters (e da poche ore confermato come addetto alle pelli per le session di registrazione del nuovo album dei Queens of the Stone Age) non ha fatto mancare il suo voto al candidato uscente democratico. Eccolo all'uscita dal seggio:

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/XtBa5J-fY_YmS4zx-_ZXkWcgAkY=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2FUSAp2012_grohl.jpg


Altro fedele elettore democratico è Lenny Kravitz, che sul proprio account Twitter ha postato una foto di sé poco dopo aver esercitato il proprio diritto di voto:

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/SpgZ53JPNxY7f0X2HLMInQkicE4=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2FUSAp2012_kravitz.jpg


Il frontman dei Wilco Jeef Tweedy mostra orgogliosamente la "ballot receipt" rilasciata dal seggio di Chicago dove si è recato a votare. E proprio a Chicago Obama ha tenuto il suo primo discorso da presidente rieletto dopo il "discorso di concessione" di Mitt Romney.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/f7t_DBhv-27Q6LRtRZvL8dRH-Jk=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2FUSAp2012_tweedy.JPG


Beyoncé, con il marito Jay-Z, è una delle personalità musicali più vicine a Obama: eccola al seggio...

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/xZ3qbCnFcIUEBRQF5SJz9WzK44o=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2FUSAp2012_beyonce.jpg


Wayne Coyne, frontman dei Flaming Lips, gioca con le parole dell'adesivo "I voted"...

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/OXeNPQfOLf5I67GCbagM6dPUZPw=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2FUSAp2012_coyne.jpg


Jack Johnson, che - proprio come Obama - è nato alle Hawaii, il cinquantesimo stato degli USA...


https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/__dsvOejmWsmuzsBQTokOFMCWiI=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2FUSAp2012_jonhson.jpg


"La gente ha il potere", ha scritto Katy Perry, che solo qualche giorno fa si esibì con un abito in supporto a Obama: "Sono fiera di essermi impegnata per concederti altri quattro anni". "Dio mio, non potremmo essere più felici", le ha fatto eco Lady Gaga: "La gioia di quanto ha la meglio la libertà". "Sù le mani per il nostro presidente, il nostro caro Obama", ha twittato Rihanna, mentre P. Diddy si è limitato ad un non troppo misurato: "Altri quattro anni, cazzo!".

will.i.am, la mente dei Black Eyed Peas, ha promesso di rendere disponibile tra una settimana una canzone inedita dedicata alla vittoria del presidente uscente, mentre Mariah Carey si è limitata a offrire congratulazioni piuttosto formali alla first family: "Mi felicito con il nostro amato presidente, con la spettacolare first lady Michelle e con le adorabili Malia e Sasha. Vi amiamo!". I Gossip, in questi giorni a Parigi, hanno fatto sapere di essere impegnati in festeggiamenti all'ombra della Torre Eiffel: "Diritti civili! Sanità pubblica! Femminismo!". Molto più poetici sono stati i Garbage: "Lasciamo che (Obama) sia fiero, coraggioso e grande come l'America e il mondo hanno bisogno che sia". "Non chiamatelo un ritorno", ammonisce LL Cool J, che posta un'elaborazione grafica che vede ritratto Obama nella stessa posa che colse Muhammad Ali nello scatto di Donald L. Robinson durante il knockout ai danni di Sonny Liston nel '65: "Lui è lì dove sta da quattro anni".

Ma c'è chi non festeggia. Se Kid Rock ha, con molto fair play, ammesso di essere pronto a schierarsi al fianco del presidente eletto trascurando senza se e senza ma qualsiasi pulsione partigiana, chi a festeggiare i "four more years" proprio non ci sta è Ted Nugent, storico sostenitore repubblicano da sempre ostile a Obama: "Buona fortuna, America: hai appena scelto il suicidio spirituale e economico", ha twittato poche ore fa il rocker, che ha definito gli elettori dell'ex senatore dell'Illinois "pazzi senz'anima". "Adesso papponi, zoccole, parassiti e tutti i loro amici hanno il loro presidente, pronto a fare a pezzi questo Paese. Si può sapere quale razza di carogna subumana può davvero pensare che gli altri si accollino le loro spese mediche per obesità e alcolismo, pagandogli cellulari, preservativi, aborti e tutto il resto? Davvero Obama pensa di chiedere a chi lavora duro di pagare più tasse per mantenere questi fannulloni? Condividere le oppurtunità un paio di palle...".
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.