Londra, le scarpe degli Oasis si vendono in piazza

Londra, le scarpe degli Oasis si vendono in piazza

Gli Oasis sono tra gli artisti che hanno donato loro calzature (si spera poco indossate) all’ente benefico Terence Higgins Trust perché lo stesso le metta in vendita per autofinanziarsi.

Scarpe e stivaletti sono stati regalati all’ente anche da Robbie Williams, Ash, Madness, Mel C, Boy George e Cliff Richard. L’organizzazione le porrà in vendita, in quello che è particolarmente corretto definire un “car boot sale”, dai bagagliai di trenta auto Smart che saranno parcheggiate alle 11 di mattina del prossimo 22 maggio nella piazza che si apre davanti al mercato di Covent Garden, Londra. Il tutto avrà un po’ i connotati dell’asta improvvisata, col pubblico che contratterà le scarpe ed il battitore col martello di legno che assegnerà anfibi e mocassini.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.