Dopo i Pink Floyd, anche i Pet Shop Boys rivogliono le foreste in Gran Bretagna

Dopo i Pink Floyd, anche i Pet Shop Boys rivogliono le foreste in Gran Bretagna
A distanza di sole quattro settimane dall’avvio della campagna del “Sunday Times” per la ricostituzione di una parte delle ricche foreste che anticamente ricoprivano la Gran Bretagna, 95.000 alberi stanno già per essere piantati. Potenza di un giornale autorevole. Sei sono i grandi boschi che il domenicale del “Times” si accinge a ricostituire, dal Kent all’isola di Skye. Il giornale riferisce che i Pink Floyd hanno fatto piantare, in Scozia, alberi a sufficienza perché la loro benefica azione equilibri gli effetti negativi prodotti dal diossido di carbonio utilizzato per fabbricare “Echoes”, il loro ultimo CD. In altre parole, almeno teoricamente, per fare “Echoes” il mondo non è stato inquinato. Ed ora, forse sulla scia dei Floyd, ci si sono messi anche i Pet Shop Boys. Il duo è sceso in campo appoggiando la proposta del domenicale ed ha comprato 280 alberi che saranno piantati a Comrie, nel Pertshire. Per i particolarmente curiosi: futureforests.com/sundaytimes.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.