Cabrini (Sony) conferma: S4 assorbita (e Magrini se ne va)

Cabrini (Sony) conferma: S4 assorbita (e Magrini se ne va)
Il presidente della Sony Music Franco Cabrini conferma le indiscrezioni rivelate dal cantautore Michele Zarrillo, che in un'intervista rilasciata all'agenzia Ansa nei giorni scorsi (vedi news) aveva parlato dell'imminente chiusura dell'etichetta S4.
“L'assorbimento del roster S4 nelle nostre altre due label, Epic e Columbia, è già in atto e rientra in un piano di ulteriore contenimento dei costi aziendali e di sfruttamento più razionale delle strutture a nostra disposizione”, ha confermato a Rockol Cabrini. “S4 resterà in vita come marchio discografico”, continua Cabrini, “ma la gestione del repertorio sarà affidata ai team A&R e marketing in forze alle altre due nostre etichette”.
Lo smantellamento definitivo della S4 comporterà la cessazione del rapporto di lavoro con Roberto Magrini, che della società era direttore generale oltre che azionista di minoranza. Magrini ha già annunciato l'intenzione di perseguire altri interessi sul fronte professionale (ad esempio mantenendo un rapporto di collaborazione con la PDU di Mina, in licenza alla Sony) quando il suo impegno con la multinazionale nipponica si estinguerà a fine mese. “Con Magrini”, sottolinea Cabrini, “i rapporti restano estremamente cordiali, tanto che ci sta fornendo un aiuto prezioso nella gestione di questa fase di transizione”.
Con Magrini lasceranno l'azienda altri componenti lo staff dell'etichetta, mentre sono già stati “assorbiti” nelle strutture Sony Mimmo Piccarreta (international manager), Delfina Cribiori (ufficio stampa) e Stefania Gorla (assistente A&R).
La S4 aveva assunto la nuova ragione sociale nel luglio del 1999 in seguito al trasferimento di proprietà da Mediaset a Sony Music (vedi news).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.