Basement Jaxx: 'Where's your head at?' non sarà l'inno dei mondiali inglesi

I Basement Jaxx hanno negato il consenso all'utilizzo del loro brano (e di un campione in esso contenuto) “Where's your head at?”, in un progetto musicale realizzato in vista dei prossimi mondiali di calcio. I produttori della General Public, autori dell'inno “We are England”, erano sicuri che il gruppo avrebbe dato il loro consenso, mentre così non è stato. Il motivo del rifiuto? Sembra che nessuno di loro sia un appassionato di calcio e che quindi non siano per nulla interessati a legare il loro nome ad un avvenimento sportivo. Delusi i produttori della General Public hanno così commentato: “Volevamo solo un pezzo che avesse uno slogan eccitante, tanto da essere cantato ad alta voce e di cui essere fieri nei pub inglesi quanto in Giappone. E' un vero peccato, perché così ci sembra che l'Inghilterra non abbia un inno decente per i Mondiali". I Basement Jaxx, da parte loro, non hanno ancora rilasciato dichiarazioni.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.