Rockol Awards 2021 - Vota!

'Synch digitali', le major editoriali dicono sì a CueSongs (Peter Gabriel)

Continua a crescere la visibilità e la potenza di fuoco di CueSongs, "sportello unico" destinato a facilitare, velocizzare e rendere più economiche le procedure con cui autori ed editori musicali licenziano i propri brani ad uso di sincronizzazione musicale sui media digitali (siti Internet, social network, piattaforme come YouTube, applicazioni mobili ecc.). La start up, che ha tra i propri ideatori Peter Gabriel, ha perfezionato accordi di collaborazione con tutte le major delle edizioni musicali (Universal Music Publishing, Sony/ATV, EMI Music Publishing e BMG Rights Management) nonché con importanti società indipendenti del settore quali Imagem, Music Sales e Peer Music. Ai propri clienti (tra cui le società di produzione Can Communicate Productions e M&C Saatchi), CueSongs offre ora anche un servizio di consulenza chiamato "Search, Match, License".

"Con gli accordi appena entrati in vigore siamo in grado di offrire ai clienti, per le loro produzioni digitali, una scelta completa di musica proveniente sia da artisti noti che da talenti emergenti", ha spiegato Ed Averdieck, l'ex dirigente di Nokia Music e OD2 che di CueSongs è amministratore delegato. "La produzione di video, in questo Paese, sta esplodendo, man mano che le società creano filmati promozionali per i loro siti Web o per YouTube e come elemento delle loro campagne virali. Troppo spesso, tuttavia, la musica utilizzata in quei video è di qualità piuttosto scarsa oppure viene impiegata senza autorizzazione. Ora, per la prima volta, i produttori video non devono più scendere a compromessi sulla musica che utilizzano e siamo convinti che ciò darà loro un vantaggio competitivo permettendogli di realizzare filmati di maggiore impatto". "CueSongs sta creando nuove opportunità di licenza per la mia musica e nuove sorgenti di royalty che altrimenti non avrei potuto raccogliere", ha confermato l'artista tedesco di musica elettronica Ulrich Schnauss legato contrattualmente a BMG.

    Continua a crescere la visibilità e la potenza di fuoco di CueSongs, "sportello unico" destinato a facilitare, velocizzare e rendere più economiche le procedure con cui autori ed editori musicali licenziano i propri brani ad uso di sincronizzazione musicale sui media digitali (siti Internet, social network, piattaforme come YouTube, applicazioni mobili ecc.). La start up, che ha tra i propri ideatori Peter Gabriel, ha perfezionato accordi di collaborazione con tutte le major delle edizioni musicali (Universal Music Publishing, Sony/ATV, EMI Music Publishing e BMG Rights Management) nonché con importanti società indipendenti del settore quali Imagem, Music Sales e Peer Music. Ai propri clienti (tra cui le società di produzione Can Communicate Productions e M&C Saatchi), CueSongs offre ora anche un servizio di consulenza chiamato "Search, Match, License".

    "Con gli accordi appena entrati in vigore siamo in grado di offrire ai clienti, per le loro produzioni digitali, una scelta completa di musica proveniente sia da artisti noti che da talenti emergenti", ha spiegato Ed Averdieck, l'ex dirigente di Nokia Music e OD2 che di CueSongs è amministratore delegato. "La produzione di video, in questo Paese, sta esplodendo, man mano che le società creano filmati promozionali per i loro siti Web o per YouTube e come elemento delle loro campagne virali. Troppo spesso, tuttavia, la musica utilizzata in quei video è di qualità piuttosto scarsa oppure viene impiegata senza autorizzazione. Ora, per la prima volta, i produttori video non devono più scendere a compromessi sulla musica che utilizzano e siamo convinti che ciò darà loro un vantaggio competitivo permettendogli di realizzare filmati di maggiore impatto". "CueSongs sta creando nuove opportunità di licenza per la mia musica e nuove sorgenti di royalty che altrimenti non avrei potuto raccogliere", ha confermato l'artista tedesco di musica elettronica Ulrich Schnauss legato contrattualmente a BMG.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.