'Volume troppo alto': Pete Townshend lascia il palco durante concerto degli Who

'Volume troppo alto': Pete Townshend lascia il palco durante concerto degli Who

Il concerto di debutto del nuovo tour degli Who, giovedì sera al Bankatlantic Center di Sunrise, Florida, ha avuto un epilogo inatteso. Pete Townshend ha infatti lasciato improvvisamente il palco senza alcun preavviso mentre il gruppo era impegnato nell'esecuzione di "You better you bet", il brano d'apertura del disco "Face dances" (1981) proposto nell'occasione come bis. Il resto della band, capitanato dal cantante Roger Daltrey, ha chiuso lo show con "Baba O' Riley" mentre Townshend non si è fatto più vedere.


Contenuto non disponibile



Pare che il chitarrista fosse scontento della regolazione dei monitor sistemati sul palco, e che prima di andarsene abbia urlato che il volume era troppo alto. Tesi confermata da suo fratello Simon, anche lui presente sul palco, con un tweet: "Pete stanotte ha lasciato il palco perché il volume era troppo alto. E' stato un bel concerto ma con alcuni problemi tecnici".

Come noto Townshend soffre da tempo di gravi problemi di udito (più specificamente di tinnitus, o acufene), provocati probabilmente proprio dalla lunga e ripetuta esposizione a suoni erogati ad alto volume. Il sessantasettenne musicista inglese ha appena pubblicato un'autobiografia, "Who I am", edita dalla Harper Collins; con gli Who è impegnato in Nord America fino a fine febbraio 2013 in un tour intitolato "Quadrophenia and more" in cui il gruppo inglese ripropone, tra l'altro, la celebre rock opera del 1973. Questa sera, 3 novembre, il gruppo si esibisce ancora in Florida, a Orlando.

Dall'archivio di Rockol - La storia di "Tommy" la rock opera degli Who
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.