EMI, BMG, Zomba Records e Sugar rispondono a Piero La Falce (Universal)

Le major della discografia reagiscono alla decisione della Universal di abbassare il prezzo di vendita dei CD di alcuni artisti in catalogo, come annunciato dal presidente Piero La Falce. Secondo Riccardo Clary, presidente della EMI, già in passato autore di simili iniziative promozionali, è necessaria un'azione immediata da parte delle istituzioni che dovrebbero decretare un abbassamento dell'IVA dei CD dal 20 al 4 %, come è stato fatto per i libri: “La musica non è scontata come forma d'arte e creatività e credo che oltre a importanti iniziative come queste sia necessaria un'immediata azione delle istituzioni con una legge”, ha affermato Clary. Dello stesso parere anche Adrian Berwick, presidente e amministratore delegato della BMG-Ricordi: “Iniziative come quella della Universal le abbiamo sempre fatte, non a caso siamo leader del mercato di vendita di musica italiana, proponendo la commercializzazione di prodotti in varie fasce di prezzo”. Favorevole all'idea lanciata da Piero La Falce anche Filippo Sugar, figlio di Caterina Caselli e presidente dell'omonima casa discografica, che ha voluto sottolineare il fatto che “una strategia di questo tipo potrebbe far aumentare il numero degli acquirenti”. Fuori dal coro, invece, Roberto Biglia della Zomba Records, piccola multinazionale che ha in catalogo artisti come Britney Spears e i Backstreet Boys: “Iniziative del genere, anche se indubbiamente stimolanti e utili, se le possono permettere solo potenti major come la Universal che hanno un ricco catalogo di artisti e titoli a disposizione. (Fonte: Il Messaggero)
Dall'archivio di Rockol - I dieci migliori album del 1987
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.