Comunicato Stampa: Terre di confine

Comunicato Stampa: Terre di confine
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Provincia Autonoma di Trento
Forum Trentino per la Pace
Comune di Trento
presentano:

Terre di confine
1° FESTIVAL MUSICALE FRA NORD E SUD DEL MONDO ALL'INSEGNA DEL RISPETTO E DELLA TOLLERANZA
Trento
dal 10 al 14 maggio 2002
Mercedes Sosa, Jovanotti, Tricarico, Banda do Pelù (Brasile), Cankisou (Repubblica Ceca), Circo Fantasma (Italia), Acquaragia Drom (Italia-Rom), Radiodervish (Italia-Palestina), Vetrozero (Italia) Acquaria e Gruppo Elettrogeno (Italia), Verdena (Italia), Persiana Jones Cankisou (Rep. Ceca), Caravan De Ville (Italia/Francia), Nuove Tribu Zulù (Africa - Italia), Monaci tibetani di Gyudmed (Tibet), Balkanija (Napoli - Sarajevo), Roy Paci, Quattrocentocolpi, Vallanzaska Derozer, Razzi Totali, Porno Riviste.
per TERRE DI CONFINE

TERRE DI CONFINE nasce quest'anno, con un obiettivo ben preciso e cioè quello di "abbattere i confini", di non porre limiti alla nostra curiosità e necessità di confronto culturale. Il terreno sul quale si muove è quello della musica, un linguaggio universale in grado di avvicinare popoli e culture tanto diverse e capace di comunicare, sia in tempi di pace che in tempi di guerra: un linguaggio che è febbre ed esperimento, cuore e anima. Nessun cartello politico, nessun'altra motivazione se non il desiderio di epandere la nostra conoscenza e coscienza per rispetto e tolleranza verso popoli e culture tanto diversi, abbracciando il mondo dal nord al sud, cogliendone i suoni, le suggestioni, i profumi, le ricchezze.
In "Terre di Confine" e nella sua "filosofia musicale", i linguaggi si mischiano e i singoli suoni diventano una voce corale, le musiche si intrecciano, si confondono, si contaminano. Musiche che provengono da lontano, da terre di confine e che si incontrano in un luogo dove è possibile il dialogo, la conoscenza, la riflessione, l'arricchimento..
Tenendo ben in considerazione queste idee guida, si è concretamente lavorato alla costruzione di quella che si può definire "scaletta musicale".
Nei cinque giorni di fesival, si sentiranno i suoni antichi d'Africa, del Brasile e dell'Argentina, della'America, i suoni dell'Est Europa si fonderanno al fascino e all'intensità della musica araba ed ebrea, le nuove tendenze giovanili si confronteranno con la tradizione della musica etnica e zingara. Molte saranno le anime musicali rappresentate, dal folk all'etno, dal rock allo ska, dal pop al punk, al blues. Un viaggio fuori dai circuiti commerciali più classici, fuori da percorsi scontati dove l'unica regola che si segue è quella dell'istinto, della libertà, della capacità di scegliere.
Il Festival che si apre il 10 maggio e che è appunto sottotitolato "all'insegna del rispetto e della tolleranza" prevede anche una serie di testimonial che, oltre a salutare i vari appuntamenti musicali, terranno degli incontri: sicura è la presenza di Padre Alex Zanotelli, missionario presso la baraccopoli di Nairobi, di Gianni Minà e, in calendario, è previsto anche un incontro con Mercedes Sosa.
Nei giorni del Festival, presso il Palasport di Trento, sarà allestito anche un percorso di immagini e di testimonianze, uno spazio di visibilità per quelle realtà che agiscono concretamente all'insegna del rispetto e della tolleranza . Saranno presenti il Forum Trentino della Pace, Emercency, Rete di Lilliput, Attac, Casa della Pace, Mandacarù-commercio equo e solidale e tantissime altre associazioni che operano ai "confini del mondo" in nome della solidarietà e della tolleranza.
Tutte le serate saranno presentate da Gianni De Berardinis

Programma

Terre di Confine
FESTIVAL MUSICALE FRA NORD E SUD DEL MONDO ALL'INSEGNA DEL RISPETTO E DELLA TOLLERANZA

Trento - dal 10 al 14 maggio 2002
a partire dalle ore 15.00 in tutte le giornate del Festival
Palazzetto dello Sport di Trento
"Isole galleggianti": percorso autogestito fra immagini, testimonianze e altro all'insegna del rispetto e della tolleranza
(allestimento curato dal Forum della Pace e dalle associazioni che hanno aderito al Festival)

venerdì 10 Maggio 2002
ore 10.30 presso ìLe radici e le ali ì fiera dellíeducazione interculturale alla pace e alla mondialitý - Centro Trentino Esposizioni, via Bomporto

Apertura Festival "Terre di Confine"
* proiezione di
"Linea di confine"
film documentario sui CSI a Mostar con letture in diretta di Massimo Zamboni e Davide Ferrario
ingresso libero

CONCERTI
Palazzetto dello Sport di Trento
dalle ore 17.00

Freedom: grande festa - concerto di apertura
con
Banda do PelÚ (Brasile)
Cankisou (Repubblica Ceca)
Circo Fantasma (Italia)
Acquaragia Drom (Italia-Rom)
Radiodervish (Italia-Palestina)
Vetrozero (Italia)
Acquaria e Gruppo Elettrogeno (Italia)
Verdena (Italia)

a seguire
Marley Tribute: Bob Marley un artista al servizio della pace con Persiana Jones
e
D.J. Pio e Max from Doc records
biglietti: 11 euro

sabato 11 Maggio 2002

Parata "Fiesta Fiesta"
Spettacolo itinerante per le vie della città dalle ore 14.30

Cankisou (Rep. Ceca)
Intervento presso il tendone della Fiera Universitaria e presso la Fiera 'Le radici e le ali'
ingresso libero

CONCERTI
a partire dalle ore 17.00
Palazzetto dello Sport di Trento

Marasma general con
Caravan De Ville (Italia/Francia)
Nuove Tribu Zulù (Africa - Italia)
Monaci tibetani di Gyudmed (Tibet)
Balkanija (Napoli - Sarajevo)

Terre di confine in festa
ska, punk e dintorni
con
Roy Paci
Quattrocentocolpi Vallanzaska
Derozer
Razzi Totali
Porno Riviste
biglietti: 11 euro

domenica 12 maggio 2002

Teatro Sociale ore 21.00
Mercedes Sosa in concerto
biglietti: 25 euro

lunedì13 maggio 2002
ore 18.00 Parata 'Marasma general'
Spettacolo itinerante per le vie della città

martedì14 maggio 2002
Palazzetto dello Sport ore 21.00
Jovanotti in concerto
special guest Tricarico
biglietti: 23,50 euro

Aderiscono al Festival le associazioni:
ACAV
ACCRI
ACLI
Amnesty International
ARCI
Amici del Chapas
Associazione Amici di Villa S.Ignazio
Associazione Italia - Tibet
Associazione Musicale Agimus Iniziative - Rovereto
Associazione volontariato internazionale TremembË
ATTAC
Casa per la pace - Trento
Casa per la pace - Alto Garda e Ledro
Comitato delle associazioni per la pace e i diritti umani ñ Rovereto
Commissione Diocesana Giustizia e Pace
Cooperativa Suada Ilberovic - Sarajevo
Coordinamento contro la guerra - Trento
Comunitý Islamica Trento
El Quetzal
Emergency
GIM Giovani Impegno Missionario
Ingegneria senza frontiere
Lega Pasi Battisti Volontari del sangue
Legambiente
Magnificat Italia-Argentina
Mandacar˜
Millevoci
Osservatorio sui Balcani
Pace per Gerusalemme - il Trentino e la Palestina
Progetto Prijedor
Rete di Lilliput
Rete RadiÈ Resh
Rovereto Social forum
Salaam Ragazzi dellíOlivo
Sentiero del Tibet
Sottosopra
Tam Tam per Korogocho
Trentinosolidale
UCT
Una scuola per la vita
Unimondo
Universitý Internazionale delle Istituzioni dei Popoli per la Pace - Rovereto
Vos Argentina
WfL Water for Life - Associazione acqua per la vita

Prevendite
I biglietti sono in vendita presso:
cassa del Teatro Auditorium dal lunedÏ al sabato dalle 10 alle 19
cassa del Teatro Sociale dal lunedÏ al sabato dalle 16 alle 19
Casse Rurali Trentine e Casse Rurali della Provincia di Bolzano in orario di sportello
a Trento: Radio Dolomiti, R.T.T.R, Promoevent Service, Radio Italia, Elettrocasa, Trentino Mese
a Rovereto: Discoteca La Savoia
a Riva del Garda: Disco Time
a Merano: Disco Boutique
con carta di credito sul sito www.buonconsiglio.com
al Palazzetto dello Sport nei giorni del Festival

info:
Centro Servizi Culturali S. Chiara
info@centrosantachira.it
info@centrosantachira.it
www.centrosantachiara.it

Forum Trentino per la Pace

Il Forum Trentino per la Pace, organismo del Consiglio provinciale che unisce rappresentanti delle istituzioni (Consiglio e Giunta provinciale, Scuole, Università, Comuni, Musei) e delle associazioni di volontariato impegnate per la pace e la solidarietà tra i popoli (circa 50 le associazioni aderenti), partecipa con entusiasmo alla prima edizione del Festival Internazionale musicale 'Terre di Confine' che si svolgerà a Trento dal 10 al 14 maggio.
Lo slogan del Festival 'all'insegna del rispetto e della tolleranza' coincide con lo spirito che muove da sempre l'attività del Forum per la pace ed è quanto mai espressione di una profonda esigenza sentita anche dalle nuove generazioni.
Un grande atto di civiltà, questo Festival, in una terra, il Trentino, che in tema di rispetto e tolleranza sa dare vita a tante realtà associative, in città come in tutti gli altri centri piccoli e grandi della provincia impegnati sul fronte dell'educazione alla pace, dell'integrazione degli stranieri, della solidarietà internazionale. Valori profondamente radicati e che vanno continuamente coltivati con passione civile e sensibilità umana.
Il Forum, per questo Festival, curerà la partecipazione delle associazioni di volontariato che saranno presenti con mostre, punti di informazione, testimonianze, incontri. La musica sarà il linguaggio che unirà tutti, nella diversità delle culture e delle espressioni artistiche. Perché anche attraverso la musica passano valori profondi di cui il nostro tormentato mondo ha più che mai bisogno per continuare a credere che 'un altro mondo è possibile' e che la speranza nellíincontro positivo tra le diversità sia più forte della paura.
L'iniziativa del Festival si intreccerà, nella sua parte iniziale, anche con un'altra importante iniziativa in programma a Trento dal 7 all'11 maggio. Si tratta della Fiera dell'educazione alla pace 'Le radici e le ali' che si svolgerà presso il Centro Trentino Esposizioni e che sarà promossa dal Centro Millevoci, dall'Assessorato all'Istruzione della Provincia, dal Forum Trentino per la pace.
Una grande fiera, probabilmente la prima in Italia di queste dimensioni e con queste caratteristiche, dove saranno esposti i lavori e i progetti che le scuole del Trentino in collaborazione con le associazioni di volontariato hanno svolto negli ultimi tre anni in tema di educazione interculturale, alla pace e alla mondialitý. Saranno presenti un centinaio tra scuole e associazioni, comprese le associazioni degli stranieri. Ci saranno anche incontri, spettacoli, musiche, giochi, laboratori, seminari di formazione anche con altre realtà scolastiche italiane.
Sabato pomeriggio 11 maggio, il Festival 'Terre di Confine' e la fiera 'Le radici e le ali' cureranno assieme una iniziativa in comune testimoniando concretamente, in tal modo, l'unità di intenti che muove le due iniziative che assieme coinvolgeranno migliaia di bambini e giovani, dalla scuola materna all'università.

Vincenzo Passerini
Presidente del Forum Trentino per la Pace
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.