Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Industria / 30/10/2012

Kid Rock ci ripensa: la sua musica disponibile su iTunes

Kid Rock ci ripensa: la sua musica disponibile su iTunes

Crollate - dietro adeguato e segreto compenso - le resistenze dei Beatles e dei loro eredi (la data fatidica del debutto digitale dei Fab Four sul negozio virtuale della Apple è quella del 16 novembre 2010), iTunes è riuscita a far cambiare idea anche a Kid Rock, rendendo disponibile da qualche ora il suo back catalog sulla piattaforma. In passato il rocker del Michigan era sempre stato poco tenero nei confronti di Cupertino e delle strategie commerciali della musica digitale: "Ho dei problemi con iTunes quando afferma che la musica vale lo stesso prezzo indipendentemente da chi l'abbia prodotta", aveva dichiarato tempo fa. "Non penso sia giusto, c'è in giro della musica che non vale un penny. Dovrebbero regalarla, oppure dovrebbe essere l'artista a pagare la gente per convincerla ad ascoltarla. E c'è altra roba che vale un po' di più. E' questo il bello dell'America: il fatto che non abbiamo paura di pagare le cose al loro giusto prezzo".

Il catalogo di Kid Rock, che ha esordito nel 1990 con l'album "Grits sandwiches for breakfast", comprende una decina di titoli: il più recente è "Born free", uscito nel 2010 per la Atlantic Records (Warner Music).


Contenuto non disponibile



Da iTunes, che vanta oggi un catalogo di oltre 28 milioni di canzoni, restano ancora assenti alcuni nomi importanti: tra questi AC/DC, Garth Brooks, Bob Seeger, Def Leppard e Tool.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi