Keith Emerson: il mio pianoforte, la mia musica, la mia storia

Keith Emerson: il mio pianoforte, la mia musica, la mia storia
Keith Emerson, noto pianista e tastierista prima con i Nice e successivamente con gli Emerson Lake and Palmer, ha presentato in uno show londinese il suo ultimo disco, “Emerson plays Emerson”, un album di solo pianoforte tra jazz, rock e pop (pubblicato in Italia il 26 aprile).
Il primo brano del CD è dedicato proprio al suo strumento preferito, il piano, definito dal musicista “un vagabondo come me”. “Vivevo nel Sussex e abitavo in un’enorme casa Tudor con un capannone dove tenevo tutti i miei strumenti”, racconta Keith. “Ma quando ho divorziato il mio Steinway a coda è stato messo in un magazzino dove si è rovinato. C’è bisogno di molti restauri per recuperarlo ed ora lo conservo in un posto sicuro a Londra. In California abito da solo e non ho posto per tenerlo, quindi vengo qui a Londra a trovarlo”.
“Tra i compositori classici che mi hanno influenzato ci sono Back, Bartok e Shostakovic, ma non solo loro”, spiega il musicista. “Ascolto molta world music: per lo più irlandese e africana. Nel corso della mia carriera ho suonato molti strumenti strani tra cui il sintetizzatore Moog.”.
Emerson non sembra dimostrare molta nostalgia nei confronti del trio con il quale è diventato famoso. “Eravamo tre individui altamente competitivi. Singolarmente eravamo bravi, ma insieme eravamo un’esplosione. Molte frustrazioni per me venivano dal fatto che Greg Lake non leggeva la musica e Carl Palmer solo un po’, per cui era uno strazio insegnare loro tutte le cose complicate che scrivevo. Solitamente scrivevo al piano e poi davo le cassette a Greg affinché ci scrivesse i testi. Adesso agli amici che mi vengono a trovare faccio sentire quei demo senza vocals e loro mi dicono: wow, è molto meglio. Ciò mi ha indotto a fare il solista.
Emerson è attualmente impegnato nella stesura della sua autobiografia che potrebbe essere pubblicata prima di Natale. “Non so se me la caverò dal punto di vista legale. E’ un resoconto onesto della vita on the road degli anni ’70, è sessualmente esplicito”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.