In mostra a Milano 'Live in London' di David Corio: la musica dal 1977 al 1987

In mostra a Milano 'Live in London' di David Corio: la musica dal 1977 al 1987

Sarà inaugurata il prossimo 7 novembre "Live in London - Music Photography", l'esposizione fotografica di David Corio che rimarrà in mostra alla galleria Potographia di Milano, fino all'8 dicembre. Classe 1960, l'artista londinse cominciò a dedicarsi alla fotografia all'età di 16 anni, concentrando i suoi scatti sui soggetti di maggiore influenza e notorietà in campo musicale e su quelli che lo sarebbero diventati di li a poco: la mostra raccoglierà una selezione delle sue più belle immagini, scattate tra il 1977 e il 1987, nella capitale inglese, ad artisti del calibro di Iggy Pop, Bob Marley, AC/DC, Talking Heads, Prince e molti altri.
David avviò la sua carriera professionale lavorando per conto di NME: è proprio l'allora redattore e direttore del magazine inglese, Neil Spencer a descrivere David come "un ragazzino precoce, con un naturale colpo d'occhio. Mi sono accorto di lui dopo il 1978, ero direttore di NME e le sue fotografie cominciarono a comparire misteriosamente sulle scrivanie dei nostri uffici di Carnaby Street. Nessuno lo aveva mai notato, figuriamoci commissionato un lavoro, ma le sue foto si materializzavano magicamente la mattina dopo ogni concerto importante, molto prima di quelle degli altri. Poi ho scoperto che sviluppava a e stampava lavorando fino a notte fonda, consegnava i propri scatti all'alba e correva al lavoro da Crank un ristorante vegetariano che stava dietro l'angolo. Ciò che sorprendeva non era solo la qualità delle sue fotografie ma anche il fatto che fossero scattate da un ragazzino. Il talento e la dedizione raramente rimangono nascosti a lungo, infatti lo stesso ragazzino alto e modesto a tempo debito è diventato un pilastro della sezione live di NME".
Spencer poi prosegue: "Il fotografo musicale rischia sempre di beccarsi uno spintone sudaticcio ad un certo punto. Certi concerti più importanti possono offrire maggiore protezione dalla folla (anche se non dalle gomitate di qualche sbarbato), ma molte delle bellissime fotografie di David  si ottengono solo se stai di fronte al palco, combattendo tra spruzzi di birra e tipi esaltati e cabinisti, nessuno dei quali comunque armato di una macchina fotografica professionale".
David ha vissuto e lavorato sopratutto tra Londra e New York e le sue immagini sono state pubblicate regolarmente dal New York Times, con il quale ha collaborato per oltre un decennio. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.