Apple, per Bloomberg la 'iRadio' arriva nei primi mesi del 2013

Apple, per Bloomberg la 'iRadio' arriva nei primi mesi del 2013

Un articolo di Bloomberg ipotizza per i primi mesi del 2013 il lancio della Internet radio/servizio di streaming sviluppato da Apple, che osservatori e analisti hanno già battezzato iRadio. Le considerazioni formulate dall'agenzia di notizie finanziarie si basano sullo stato di avanzamento delle trattative con le case discografiche per l'ottenimento delle licenze necessarie, che dovrebbero essere finalizzate entro la fine dell'anno, e sono state sufficienti a provocare di riflesso un crollo immediato (quasi il 12 per cento) del valore in Borsa di Pandora, attuale leader di mercato, negli Stati Uniti, nel settore delle radio online.

Di "iRadio", peraltro, Apple non ha fatto menzione quando, martedì scorso, ha presentato a San José la sua nuova gamma di prodotti tra cui l'iPad Mini. Nessuna notizia neppure a riguardo della nuova release di iTunes, attesa - in base agli annunci fatti il mese scorso in sede di presentazione dell'iPhone 5 - per questo mese ma probabilmente destinata a slittare ad altra data. Durante l' earnings call relativo al quarto trimestre fiscale del suo esercizio finanziario, la società di Cupertino ha intanto rivelato che l'iTunes Store ha generato quasi 2,1 miliardi di dollari di fatturato nell'arco del periodo, superando i risultati dei due trimestri precedenti (1,8 e 1,9 miliardi di dollari rispettivamente).  

    Un articolo di Bloomberg ipotizza per i primi mesi del 2013 il lancio della Internet radio/servizio di streaming sviluppato da Apple, che osservatori e analisti hanno già battezzato iRadio. Le considerazioni formulate dall'agenzia di notizie finanziarie si basano sullo stato di avanzamento delle trattative con le case discografiche per l'ottenimento delle licenze necessarie, che dovrebbero essere finalizzate entro la fine dell'anno, e sono state sufficienti a provocare di riflesso un crollo immediato (quasi il 12 per cento) del valore in Borsa di Pandora, attuale leader di mercato, negli Stati Uniti, nel settore delle radio online.

    Di "iRadio", peraltro, Apple non ha fatto menzione quando, martedì scorso, ha presentato a San José la sua nuova gamma di prodotti tra cui l'iPad Mini. Nessuna notizia neppure a riguardo della nuova release di iTunes, attesa - in base agli annunci fatti il mese scorso in sede di presentazione dell'iPhone 5 - per questo mese ma probabilmente destinata a slittare ad altra data. Durante l' earnings call relativo al quarto trimestre fiscale del suo esercizio finanziario, la società di Cupertino ha intanto rivelato che l'iTunes Store ha generato quasi 2,1 miliardi di dollari di fatturato nell'arco del periodo, superando i risultati dei due trimestri precedenti (1,8 e 1,9 miliardi di dollari rispettivamente).  

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.