Gary Glitter scoperto in Cambogia: scatta l'espulsione immediata

Gary Glitter, l'ex reuccio del glam-rock britannico, condannato in Gran Bretagna per possesso di materiale a sfondo pedofilo, è stato scoperto in Cambogia, dove si era rifugiato per sfuggire al clamore. Il cantante, vero nome Paul Gadd, aveva preso in affitto un lussuoso appartamento nella capitale cambogiana dopo essere stato cacciato da Cuba. Le autorità del Paese asiatico hanno deciso d'espellerlo immediatamente appena si sono rese conto con chi avevano a che fare. Sebbene molti si ricordino di lui solo per il suo hit "I'm the leader of the gang", al numero uno in Gran Bretagna nell'estate del '73, Glitter in realtà ha collezionato altri piazzamenti nei piani alti delle classifiche del suo (ex) Paese: "Rock'n'roll", "Do you wanna touch me", "I love you love me love", "Always yours" e "Oh yes! You're beautiful", comunque tutti distribuiti tra il '72 ed il '74.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.