Il discografico di Taylor Swift: 'Ecco perché dico no a Spotify'

Fa discutere, negli Stati Uniti, la decisione dell'etichetta Big Machine Records di non autorizzare lo streaming su Spotify, Rhapsody, Rdio, MOG e Xbox Music del nuovo album di Taylor Swift "Red", destinato a vendere oltre un milione di copie già nella settimana di uscita. Quel diniego, tuttavia, non può essere considerato una sorpresa: "Personalmente, continuo a essere in conflitto con quel modello e non penso che lo streaming dovrebbe essere gratuito", aveva dichiarato in settembre a Billboard.biz il proprietario dell'etichetta e scopritore dell'artista Scott Borchetta. "Abbiamo parlato di tante cose diverse con tutti i servizi, con Spotify in particolare. E non abbiamo trovato il modello che fa per noi. Non ho migliaia di album e centinaia di artisti, ho un roster limitato e un numero limitato di uscite. Se sei una nave da guerra come Sony o Universal e possiedi decine di migliaia di master, quella fonte di ricavo ha un senso. Ma non ce l'ha per una piccola etichetta discografica come la nostra".

La strategia commerciale di Borchetta e di Big Machine si concentra invece sui negozi digitali ("Red" ha già conquistato il numero uno su iTunes) e sul retail tradizionale, con una distribuzione a pioggia del Cd nei punti vendita specializzati, nei grandi magazzini come Wal-Mart e Best Buy, nella catena di prodotti farmaceutici e di fotoottica Walgreens (1.600 punti vendita aperti 24 ore su 24) e persino nelle pizzerie Papa John's, dove i cartoni per la consegna degli alimenti sono stati personalizzati con una riproduzione della copertina del disco.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.