Courtney Love vince: negata la richiesta di test psichiatrico

Courtney Love vince: negata la richiesta di test psichiatrico
Qualche giorno fa, i due ex-Nirvana Dave Grohl e Krist Novoselic, nell’ambito della lotta legale per la proprietà dei diritti sulle canzoni della band di Seattle, avevano chiesto una perizia psichiatrica per Courtney Love (vedova di Kurt Cobain). I due avevano motivato la richiesta giudicando la musicista come “irrazionale, egocentrica e incontrollabile”.
E’ di oggi la notizia che il giudice Judge Robert H. Alsdorf della Corte Suprema dello stato di Washington ha deciso che la Love non dovrà essere sottoposta ad alcun esame psichiatrico. Secondo quanto riportato negli atti, “tenuta conto dell’assenza di buona fede nella richiesta di un test psichiatrico o di condizioni ragionevolmente necessarie, la corte non può ignorare la possibilità che questo atto non servirebbe altro che a contribuire all’atmosfera da circo che questo contenzioso ha assunto. Per questi motivi la richiesta della difesa è negata”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.