Taylor Swift, anche lei (per ora) dice no ai servizi di streaming

Taylor Swift, anche lei (per ora) dice no ai servizi di streaming

Il nuovo album di Taylor Swift "Red" (etichetta Big Machine Records), predestinato a diventare uno dei dischi più venduti dell'anno negli Stati Uniti, non sarà disponibile almeno inizialmente sulle maggiori piattaforme di streaming come Spotify, Deezer e Rhapsody Il direttore del "content programming" di quest'ultima, Garrett Kamps, ha confermato in un blog che l'album della ventiduenne stella del country pop americano non entrerà nel catalogo del servizio per diversi mesi, mentre anche Spotify avrebbe confermato che per il momento "Red" non rientra tra le sue offerte.

L'unico servizio di streaming legale in cui l'album risulta essere immediatamente disponibile è WiMP, mentre copie non autorizzate sono già in circolazione su YouTube, Grooveshark e BitTorrent. .

La Swift e il suo management, che hanno siglato un accordo per la distribuzione a tappeto dell'album "fisico" nei negozi della catena Walgreens (prodotti farmaceutici e di bellezza ma anche articoli di fotoottica) si uniscono a una schiera di artisti che mantengono un atteggiamento cauto quando non apertamente polemico nei confronti dei servizi di streaming. Ne fanno parte, oltre a nomi relativamente nuovi come Black Keys e Grizzly Bear, anche alcuni dei maggiori gruppi della storia del rock: il catalogo del leader di mercato Spotify, ad esempio, non include tuttora le discografie di Beatles, Led Zeppelin, Pink Floyd e AC/DC.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.